Mer04082020

Last update02:16:26

Back Politica Politica e Società Speciale Elezioni Trento: Elezioni comunali del 3 maggio, appuntamento da onorare

Trento: Elezioni comunali del 3 maggio, appuntamento da onorare

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Trento, 21 febbraio 2020. - di Michele Beozzo

In vista delle prossime elezioni amministrative del 3 maggio con l'auspicio di poter contribuire a cambiare in meglio la mia, la nostra amata città di Trento, mi sono reso disponibile a scendere in campo in prima persona. Un impegno a lavorare per il bene comune e nell'interesse della comunità cittadina.

Ringrazio in primis per l'opportunità che mi è stata offerta il Coordinatore Regionale di Forza Italia Giorgio Leonardi che, già dallo scorso ottobre 2018 con la sua elezione al consiglio provinciale e con la conseguente nomina ad assessore regionale, ha dimostrato di saper bene rappresentare i valori e gli ideali di democrazia e libertà su cui si fonda il partito di Silvio Berlusconi.

Il mio impegno personale sarà volto, attraverso gli incontri ed il confronto con le diverse realtà delle circoscrizioni a capire e portare i bisogni e le necessità dei cittadini nell'azione amministrativa della prossima consigliatura.

Accettare la candidatura, significa per prima cosa mettersi al servizio delle persone, affrontando con impegno e serietà le attività amministrative per la qualità dei servizi comunali.

Dedicarsi quindi alle competenze istituzionali, ai servizi alla persona ovvero attività sociali, casa e residenze protette, servizi demografici e decentramento. Istruzione e cultura, quindi servizi all'infanzia, istruzione e sport ed ancora biblioteca ed archivio storico cosi come cultura, turismo e politiche giovanili.

Urbanistica ed ambiente, attività edilizia, opere di urbanizzazione primaria, gestione strade e parchi ed ancora nella gestione del patrimonio immobiliare che deve come ben tutti sappiamo essere valorizzato e riqualificato nell'interesse del decoro e delle necessità per apportare una migliore vivibilità alla città.

Guardare oggi al futuro di Trento significa essere consapevoli che nessun problema importante può essere risolto dallo stesso livello che lo ha generato.

Gli elettori nei seggi avranno l'occasione di essere determinanti nel futuro della città, autori di quel cambiamento che in molti invochiamo " post hoc, ergo propter hoc modus operandi ".

Vediamo quotidianamente e da tempo siamo consapevoli che possiamo definire l'attuale scelta amministrativa inconsistente e lacunosa. La qualità ed il benessere della città che viene incarnato e rappresentato oggi alla popolazione è narrativo. Risulta ai molti quindi credibile ma non per questo veritiero.

La politica amministrativa del centro sinistra è un atteggiamento proposizionale per la comunità, crede, desidera, auspica, spera e pensa di fare il bene comune. Nei loro programmi ed intenti si configura un possibile corso di eventi o un possibile stato delle cose, l'attuale amministrazione è una percezione.

La scelta fatta da Forza Italia di sostenere il candidato sindaco avv. Alessandro Baracetti (nella foto con Michele Beozzo e Gabriella Maffioletti) mira non solo ad individuare i reali problemi ma anche le migliori e doverose soluzioni alle necessità urbane: la città di Trento è un patrimonio da tutelare, valorizzare e rispettare.

Trento: Elezioni comunali del 3 maggio, appuntamento da onorare

Chi è online

 175 visitatori online