Ven10022020

Last update07:41:50

Back Politica Politica e Società Speciale Elezioni Elezioni da rinviare

Elezioni da rinviare

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Trento, 10 marzo 2020. - di Silvia Zanetti*

Solo ieri, dopo pranzi rumorosi nei locali a rischio, incontri pubblici più o meno frequentati, il candidato Franco Ianeselli ha dichiarato di voler finalmente interrompere la sua campagna elettorale. Meglio tardi che mai!

Noi di SI PUO' FARE! abbiamo evitato sin dal principio qualsiasi evento pubblico, in ossequio al buon senso, al lavoro del personale sanitario, alla gravità della situazione.

Raduni in piazza o nei locali, sciate sul Monte Bondone in piena emergenza (vedi il candidato Baracetti) ci sono sembrati, sin dal principio, inopportuni.
La campagna elettorale è importante, ma ci sono priorità di cui tutti dovrebbero rendersi conto.

A maggior ragione coloro che si propongono per ruoli di responsabilità.

Rinnoviamo, peraltro, l'invito del nostro comunicato di data 5 marzo 2020:
"L'epidemia di coronavirus che paralizza il nostro paese ha conseguenze umane, sociali ed economiche che sono ormai, almeno in parte, note. L'auspicio è che governo nazionale e provinciale, insieme al personale medico e infermieristico, cui va oggi la nostra speciale gratitudine, possano contribuire a rendere il meno possibile gravosa una situazione per molti aspetti inedita, collaborando in vista di un obiettivo comune.
Una delle tante conseguenze dell'impossibilità per le persone di condurre una vita normale è che i cittadini non potranno informarsi adeguatamente sulle prossime elezioni comunali del 3 maggio.

Giustamente ora le priorità sono ben altre, ma ciò non toglie che si debba prendere in esame anche questo: è un diritto del cittadino conoscere per deliberare.

Appare evidente che, se il Governo dovesse decidere di prorogare le misure preventive oggi in essere oltre il 15 di marzo, si paleserebbe un ovvio impedimento al corretto svolgimento della competizione elettorale.
Non c'è, infatti, vera democrazia senza possibilità di confrontarsi con le idee e le personalità che si accingono a governare la città.

Pertanto, nell'ipotesi di proroga delle misure preventive oltre il 15 marzo, in assenza di rinvio della data della votazione, riteniamo imprescindibile, al fine di tutelare e garantire l'inviolabile diritto di voto proprio di ciascun cittadino -come tale costituzionalmente garantito- valutare la possibilità di ricorrere all'autorità giudiziaria competente.

E' alla luce di queste considerazioni che invitiamo le Autorità competenti a valutare di posticipare le prossime elezioni comunali, affinché tutti i cittadini abbiano la possibilità di affrontare con consapevolezza il diritto/dovere del voto e per ridurre così un astensionismo che, in mancanza di dibattito e confronto, è destinato inevitabilmente a crescere".

* Candidato Sindaco per SI PUO' FARE!

Elezioni da rinviare

Chi è online

 309 visitatori online