Dom08012021

Last update11:19:00

Back Politica Politica e Società Speciale Elezioni Mediterraneo

Mediterraneo

  • PDF
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

MediterraneoBolzano, 27 maggio 2014. – di Michele Matejka

L'Alto-Adige è particolare si sa, e quindi nemmeno l'ideale per fare paragoni riguardo il risultato delle Europee. Ma in ogni caso due paroline sono spendibili anche qui, se si pensa che dietro al partito di raccolta storico che si attesta attorno al 50% (tra sali e scendi più o meno stabile) troviamo un PD al di sopra del 15%, risultato più che positivo. Subito dietro si trova la lista Tsipras, il partito Greco che qui nella Provincia più benestante d'Italia corre insieme ai Verdi locali, che non sono voluti scendere in campo con i Verdi Nazionali (a ragione, vedendo i risultati). Sfiora insomma il 10% un partito che si batte per un'Europa più solidale, e più mediterranea evidentemente - i paesi più arretrati dell'UE si sa quali sono (siamo). Certo si tratta di una lista che attira i laureati, come si è visto dai sondaggi, ma per il resto il risultato fa riflettere. Come mai proprio la provincia più Nordica d'Italia, uno spicchio di territorio Germanico all' 80%, dove non si tollerano sprechi e si cerca di mantenersi lontani dai malcostumi Italiani, si vota convinti più che nel resto d'Italia per il partito che proprio vuole spostare i centri di potere dalla Germania verso Sud? Perchè a schierarsi a favore delle aree Mediterranee sono gli unici elettori Italiani che mediterranei non sono?

Non mi viene molto da dire riguardo alla mia natia Lombardia, dove il PD fa circa il 40%, la Lega rinasce segnando un 15% e raggiungendo quasi i Cinque Stelle mentre si fanno sentire gli irriducibili di Berlusconi, con FI che fa il 17%. Davvero così tanti Lombardi pensano di risolvere i loro problemi ricevendo in dono una dentiera e un posto in una pensioncina per il proprio amico a quattro zampe? Evidentemente sì, dato che il programma FI non diceva molto altro. Certo i Lombardi non vogliono riconoscersi nella Mediterraneità per cui la lista Tsipras non passa il quorum, cosa che non basterà però a rendere i politici Milanesi corretti come quelli di Vienna. Non molto diversi i risultati nelle altre regioni del Nord, se non per la bassa affluenza (50%) nelle provincie autonome, tutte quante.

Mi sorprende (negativamente) la circoscrizione Sud invece, dove troviamo sì il PD in testa, ma vediamo come ovunque FI passi il 20% e Tsipras viaggi attorno al 3% (2% in alcune Province come Agrigento ad esempio). I Verdi viaggiano attorno allo... 0%.

Le elezioni dicono molto secondo me, e se le regioni dell'abusivismo non votano mai e poi mai Verdi, e se invece fanno registrare il record nazionale per quanto riguarda i voti dati al partito dei dell'Utri, Scajola e Cosentino (ne cito alcuni, ma la lista sarebbe interminabile), dei Matacena, dei ponti sullo Stretto, mi trovo costretto a riflettere un minuto e dire che "sì, la democrazia è davvero rappresentativa oggi". Non abbiamo altro di quello che meritiamo attraverso il nostro voto, e bisogna lavorare molto sul Sud. Perchè se il partito che ha attratto meglio i laureati non ha attratto nessuno in Sud Italia, non è un caso. Che FI vada lì a cercare consensi, non è un caso.

L'Italia ha la questione Sud da mettere sul tavolo, perchè è oggi la cosa più importante e l'unica che potrebbe davvero rilanciare la Nazione - se riusciamo ad invertire rotta nel Meridione, ripartirà l'Italia, e per invertirla dobbiamo andare tutti lì, e non scappare da lì. Noi dal Nord non dobbiamo più sognare la Svezia, ma dobbiamo sognare la (molto più bella) Sicilia. Dobbiamo andare lì dopo gli studi a portare la cultura, e non scappare a Milano e Torino a fare i politecnici per poi cercare lavoro a Dresda.

Dobbiamo far ripartire con la Cultura (maiuscola) il nostro bellissimo e in realtà autosufficiente (potenzialmente sì!) Mezzogiorno, per non vederlo mai più in fondo alla classifica per affluenza al voto, per non vederlo più dare sempre il voto ai partiti che secondo gli analisti attraggono i meno istruiti. La Cultura nasceva lì, cerchiamo di riportarne nuovamente lì almeno un poco, e non parliamo solo di Bruxelles e di Germania. Anche l'Alto-Adige si è accorto dell'esistenza di un'Europa Mediterranea, che potrebbe esprimere un approccio diverso all'Unione rispetto a quello a cui ci ha abituati l'Europa Franco-Tedesca.

Mediterraneo

Chi è online

 212 visitatori online