Trentino Ngn, addio sogni di gloria

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Costituzione Trentino ngn, Lorenzo Dellai il primo a sinistraTrento, 4 febbraio 2014. – Redazione

"Telecom Italia annuncia l'uscita della Provincia Autonoma di Trento dal capitale di Trentino Ngn, la società pubblico-privata costituita nel 2011 per realizzare una rete in fibra ottica nel territorio trentino. La decisione è stata presa considerato il prolungato periodo di attesa e di non operatività a seguito dell' indagine della Commissione Europea, avviata a luglio 2012.

L'uscita della Provincia Autonoma di Trento dal capitale è stata comunicata alla Commissione Europea e, pertanto, vengono meno le ragioni che hanno determinato l'apertura del procedimento.

In base agli accordi tra le parti, si procederà alla liquidazione della quota di partecipazione detenuta dalla Provincia Autonoma di Trento (52,2%).

Entro il mese di febbraio si valuterà con gli altri soci, McLink S.p.A. e La Finanziaria Trentina S.p.A., il mantenimento o meno delle loro rispettive quote e la definizione di una nuova governance della società."

Questo il comunicato diramato da Telecom che abbiamo integralmente pubblicato. Le domande sono d'obbligo. Quanti denari ha investito la Provincia autonoma, chi ha deciso la partecipazione della PAT all'impresa. Nell'operazione, la Provincia autonoma quali benefici ha conseguito per la collettività? Nell'operazione, la PAT ha subito perdite? Se sì, quali?

Ci auguriamo che sulla vicenda si faccia chiarezza e aspettiamo che l'opposizione in consiglio provinciale si faccia valere.

Trentino Ngn, addio sogni di gloria