Ennesimo esempio di "mala" amministrazione: il caso delle ex caserme austriache delle Viote

Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

le ex caserme austro ungariche alle Viote del Monte BondoneTrento, 21 settembre 2015. - Redazione

Soldi come al solito gettati al vento: l'ennesimo esempio di "mala" amministrazione. Le caserme austro-ungariche delle Viote sul Monte Bondone, sono state oggetto, negli anni scorsi, di importanti interventi di natura finanziaria, ovviamente a carico dell'ente pubblico, per il loro recupero.

Ma una volta restaurati, gli edifici sono stati nuovamente abbandonati al degrado. Oggi, improvvisamente, sono stati riscoperti e utilizzati per ospitare giovani " profughi" (ndr sempre clandestini sono).

Della questione si è occupato il consigliere Cia che ha presentato un'articolata interrogazione (1), corredata da alcune fotografie che dimostrano, inequivocabilmente, la denuncia.

Il consigliere Cia, con l'atto ispettivo, pone una serie di quesiti al presidente della provincia.

le ex caserme austro ungariche alle Viote del Monte Bondone

le ex caserme austro-ungariche alle Viote del Monte Bondone

le serre alle ex caserme austro ungariche alle Viote del Monte Bondone

(1) INTERROGAZIONE "Caso Viote" di Claudio Cia

Ennesimo esempio di