Gio12022021

Last update03:52:31

Back Sport

Sport

Trofeo Bortolotti: Udinese ko a Bergamo

  • PDF

Trento, 29 luglio 2012. - L'Udinese affronta il primo test di livello della nuova stagione con una compagine di pari grado a Bergamo. L'avversario delle Zebrette nella diciottesima edizione del Trofeo "Achille e Cesare Bortolotti" è l'Atalanta di mister Colantuono. I bianconeri, in arancione per l'occasione, coprono il campo con il collaudato 3-5-1-1. Difesa composta dai magnifici tre Benatia, Danilo e Domizzi a copertura della porta del venezuelano Romo, schierato al posto dell'infortunato Brkic. Centrocampo sperimentale, non tanto sulle fasce dove si rivedono Basta e Armero, quanto in mezzo dove agiscono Allan, Battocchio e Badu. L'inedita coppia di attacco, invece, è composta dalla fantasia di Maicosuel e dall'agilità di Muriel.

Pinzi: 'Voglio tornare a sentire la musica della Champions!'

  • PDF

Udine, 21 luglio 2012. - Il guerriero bianconero, Giampiero Pinzi, è pronto a rientrare in campo. Il veterano di mille battaglie friulane ha quasi smaltito del tutto il piccolo problemino fisico che lo ha costretto a saltare l'amichevole di giovedì contro l'Arta/Cedarchis e che lo terrà ai box anche domani contro la Rappresentativa Regionale FVG, ma da lunedì dovrebbe rientrare in gruppo. A sudare con i compagni per quel chiodo fisso che si chiama UEFA Champions League.

Impara il poker: la 'continuation bet'

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Trento, 19 luglio 2012. - Con "continuation bet" si definisce quella strategia di gioco del poker (anche per quanto riguarda i giochi di poker gratis ) per la quale, come d'altronde evidenzia l'espressione inglese si "continua a scommettere, ovvero si continua a rilanciare al gioco.  - Questa strategia può essere utile per diversi motivi, soprattutto se si sta tentando di adottare uno stile di gioco piuttosto aggressivo nei confronti degli avversari. Innanzitutto l'obiettivo principale della continuation bet è quello di mettere in difficoltà gli avversari: continuando a puntare infatti, li si costringe psicologicamente a pensare che si ha un grande valore di carte in mano, e quindi si è disposti ad andare fino in fondo. Solo i giocatori sicuri di se, soprattutto se si tratta di giocatori esperti, continueranno a stare al gioco, mentre chi non è ben fornito o chi è insicuro probabilmente prenderà la decisione di passare (fold).

Grinta colombiana: maturato a Lecce, Muriel è pronto a far innamorare Udine

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Udine, 13 luglio 2012.  - Un talento purissimo, che ha impressionato il calcio italiano con il suo exploit a Lecce e che, nella nuova stagione, sarà uno dei giocatori a disposizione di Francesco Guidolin. Luis Muriel, talento colombiano classe 1991 dell'Udinese è pronto a far innamorare di se il Friuli e a comporre con Antonio Di Natale un tandem potenzialmente letale per le difese avversarie. Prelevato dalla società bianconera nell'estate del 2010, Muriel viene mandato in prestito al Granada dove colleziona 7 presenze totali in campionato partecipando alla promozione in Primera Division.

Stadi di proprietà e nuovo Friuli: il vantaggio di 'giocare in casa'

  • PDF

Udine, 12 luglio 2012. - Lo stadio di proprietà è la nuova (almeno, per l'Italia) frontiera del calcio. Più comfort per il pubblico, più ricavi per la Società, più lustro per il marchio. È questa la strada che vuole seguire l'Udinese, sulla scia della Juventus campione d'Italia non a caso nell'anno del nuovo stadio perché, e non è un luogo comune, lo Juventus Stadium è stato l'emblema di come il fattore campo possa esistere. I bianconeri di Torino son stati i primi a seguire questa gestione (sebbene tecnicamente il primo stadio di proprietà appartenga alla Reggiana) ma dopo anni e anni nei quali in Inghilterra e anche in Spagna il modello aveva preso piede.

Il fascino della 'Trento-Bondone'

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Trento, 4 luglio 2012. - di Scuderia Trentina 

Si sono appena spente le luci sul sipario della 62^ edizione della Trento-Bondone. Mesi di lavoro, di impegno, con l'ausilio di oltre 800 persone che hanno collaborato con il direttivo della Scuderia Trentina. Il risultato è stato fantastico. Abbiamo ricevuto attestati di stima come non mai e tutto questo è da stimolo per impegnarci ancora di più affinchè la miglior Trento-Bondone sia la prossima a venire.

Italia "matada" dalle Furie Rosse. Secca sconfitta alla finale di Kiev

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Trento, 2 luglio 2012. - di Claudio Taverna

Spagna batte Italia 4-0. Vittoria meritata quella della nazionale spagnola di calcio che, ieri sera a Kiev,  ha battuto la nazionale italiana. Speravamo, ci siamo illusi nella vittoria finale. Onore ai vincitori, agli iberici che  sono stati superiori in tutto: tecnica individuale, condizione atletica e convinzione nel successo.  Ecco gli ingredienti della grande vittoria spagnola. L'Italia, per contro, ha mostrato di essere molto stanca; è scesa in campo con giocatori logori sul piano fisico. Gli infortuni hanno messo fuori Chiellini e Thiago Motta, costringendo gli azzurri a giocare in dieci (i cambi erano già stati effettuati) per una buona mezzora del secondo tempo. Si spiega anche così il rotomdo successo degli spagnoli, che comunque è  strameritato.

Chi è online

 264 visitatori online