Mar12012020

Last update05:37:19

Back Sport Calcio Matteo Rover resta in biancorosso

Matteo Rover resta in biancorosso

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

L'attaccante veneto, 21 anni, nel campionato 2019-2020 ha messo a segno 6 reti e 2 assist

Bolzano, 15 agosto 2020. - Redazione*

F.C. Alto Adige/Südtirol comunica di aver acquisito a titolo definitivo per tre anni, quindi fino al 30 giugno 2023 e con opzione per la stagione successiva, i diritti alle prestazioni sportive del calciatore Matteo Rover. L'attaccante veneto, 21 anni, resta in biancorosso dopo la stagione 2019-2020 trascorsa a titolo temporaneo (prestito annuale) dal Football Club Internazionale Milano, caratterizzata da 6 reti e 2 assist nelle 26 apparizioni nel campionato di serie C girone B.

Matteo Rover, 21enne attaccante trevigiano, ala destra-seconda punta, di piede destro, nella stagione 2019-2020 ha collezionato 30 gettoni di presenza tra campionato e coppa. 26 presenze nel corso del campionato di serie C-girone B con 1027' giocati, impreziositi da 6 reti e 2 assist. Una presenza nei play-off. 3 le presenze in Coppa Italia-Lega serie A (113'). Nella prima gara interna stagionale dell'FCS contro il Carpi (2-3), il primo settembre 2019 al "Druso", ha messo a segno il suo primo gol tra i professionisti, al 46', per il momentaneo 1-1.

Nato a Motta di Livenza, in provincia di Treviso, il 20 febbraio 1999, 185 centimetri di altezza per 76 kg di peso forma, ha mosso i primi passi nel Biancorossi Team, club dilettantistico dei paesi di Ponte di Piave e Salgareda, situati a pochi chilometri di distanza da Treviso. A 13 anni è passato alla Liventina Gorghense, il club di Motta di Livenza, affiliato all'Inter. Gli osservatori neroazzurri hanno potuto constatare ed apprezzare le sue qualità, decidendo di portarlo in nerazzurro per plasmarlo nella propria "cantera".

La chiamata interista arriva nel giugno 2015, con Rover che viene subito aggregato al gruppo degli Allievi Nazionali. Tra le fila dell'Under 17 neroazzurra chiude la sua prima annata con 14 reti in 23 gare. Va meglio l'anno successivo, in Primavera, sotto la gestione di mister Stefano Vecchi. Nel 2016-2017 conquista il suo primo titolo tricolore di categoria vincendo la finale a Reggio Emilia: Fiorentina-Inter 1-2 (Vanheusden e Pinamonti, Sottil su rigore per i viola), nel 2018 il secondo. Finale nuovamente al Mapei Stadium di Reggio Emila, ancora contro la Fiorentina: 2-0 il finale per l'Inter di mister Vecchi, forte anche di Zaniolo. Reti al 94' di Colidio e al 106' di Rover. Due campionati Primavera con l'Inter, altrettanti scudetti di categoria, un Torneo di Viareggio, una Coppa e una Supercoppa di categoria: 67 presenze con 16 reti e 7 gli assist-gol.

L'8 marzo 2017, a 18 anni e 16 giorni, il debutto con la nazionale under 18 guidata da Paolo Nicolato, collezionando poi altri due gettoni in azzurro. Nella stagione 2018-2019 la sua prima esperienza in un campionato professionistico, dapprima in serie C, in forza al Vicenza (una presenza in campionato, 2 in Coppa Italia di serie C) e poi – nel girone di ritorno, da gennaio – in forza al Pordenone (13 presenze in campionato, una in Supercoppa di categoria). Con i friulani ha festeggiato a fine stagione la promozione in serie B.

"Mi fa enormemente piacere restare in una società strutturata e ambiziosa. Questa è una realtà con grandi potenziali. Sono orgoglioso della fiducia accordatami da tutti e non vedo l'ora di iniziare il nuovo campionato. Alle spalle, personalmente, mi lascio una stagione abbastanza positiva, che purtroppo si è bruscamente interrotta per i motivi che conosciamo e che a livello di squadra ci vedeva impegnati a scalare qualche posizione, peccato per com'è andata poi nei play-off, per cui ci eravamo preparati veramente bene. Archiviato il passato, ora abbiamo il dovere di voltare subito pagina e di guardare avanti con rinnovata fiducia. Proiettiamo pensieri e obiettivi alla nuova annata agonistica con il fermo desiderio di lavorare costantemente con impegno e determinazione per puntare al miglior risultato possibile".

Queste le parole del giovane attaccante trevigiano subito dopo l'accordo con l'FCS.

F.C. Alto Adige/Südtirol augura a Matteo Rover un futuro ricco di soddisfazioni - personali e di squadra - in maglia biancorossa.

* comunicato

Matteo Rover resta in biancorosso

Chi è online

 197 visitatori online