Alle spalle l'Atalanta, si viaggia verso l'AZ

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Udinese 2011-2012Udine, 7 marzo 2012. - Lottare per i propri obiettivi guardando chi sta davanti ma anche chi sta dietro. Come in una gara ciclistica, l'Udinese lascia il ruolo di lepre per una settimana concedendo facendosi dare il cambio, al terzo posto, dalla Lazio vittoriosa nel derby contro la Roma. La squadra di Francesco Guidolin, al terzo pareggio interno consecutivo, ha trovato sulla sua strada una squadra accorta, precisa e ben organizzata come l'Atalanta di Stefano Colantuono che ha ringraziato anche le prodezze del suo portiere per esser riuscita a strappare un punto dal Friuli.

Mister Guidolin, nel dopo partita, non ha fatto drammi affermando che l'obiettivo della sua squadra è quello di rimanere il più a lungo possibile lassù in alto, cercando di centrare per il secondo anno consecutivo l'approdo ai play-off di Champions League ma, adesso, la testa, le gambe e la concentrazione sono rivolte tutte sulla sfida di Europa League contro l'AZ Alkmaar.

Gara tosta, difficile contro una squadra che da anni calca i palcoscenici europei e che, a livello di esperienza, può vantare un grande bagaglio e che, in questo momento, sta veleggiando al primo posto nella Eredivisie, avendo un punto di vantaggio sul Twente.

Nell'ultima partita disputata, la squadra allenata da Gertjan Verbeek, ha battuto in casa per 3-1 l'Heracles grazie ai gol di Poulsen, Altidore (già visto all'opera la scorsa settimana nell'amichevole di Genova tra l'Italia e gli Stati Uniti) e Maher.

Un ennesimo scoglio da superare, una nuova grande notte europea è alle porte.

Udinese.it

Alle spalle l'Atalanta, si viaggia verso l'AZ