L’ Alto Adige/Südtirol consegna un dossier a Marcel Vulpis

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Il Vicepresidente vicario Marcel Vulpis di Lega Pro è stato gradito ospite dell'FC Alto Adige/Südtirol allo stadio "Druso" in occasione della gara con l'Arezzo e presso l'FCS Center di Maso Ronco, dove ha ricevuto dalla società un documento con evidenziate una serie di problematiche e le relative proposte di soluzioni per risolvere le criticità dell'intera categoria

Bolzano, 30 marzo 2021.Redazione*

Un pomeriggio allo stadio "Druso" per assistere alla gara di campionato tra l'FC Alto Adige/Südtirol e l'Arezzo e per visionare lo stato dei lavori di ristrutturazione dell'impianto di viale Trieste, giunti alla seconda fase, quella di ricostruzione della tribuna principale preservando la storica facciata, tutelata dalle belle arti e una giornata intensamente vissuta presso l'FCS Center di Maso Ronco alla scoperta di tutti i dettagli del funzionale centro tecnico sono state le tappe della gradita visita alla società biancorossa da parte di Marcel Vulpis, Vicepresidente vicario della Lega Pro. Il presidente Walter Baumgartner ha fatto gli onori di casa al gradito ospite.

Nel corso del lungo e cordiale colloquio, i vertici societari hanno consegnato al Vicepresidente vicario un documento in cui vengono evidenziate una serie di problematiche e le relative soluzioni per risolvere le criticità.

"Il Vicepresidente vicario Marcel Vulpis – ha detto il presidente dell'FCS Alto Adige/Südtirol Walter Baumgartner- mi trova perfettamente d'accordo quando afferma che i club non sono solo soci di Lega Pro, ma anche e soprattutto azionisti. La Lega deve essere rappresentativa di tutte le società e portare avanti una progettualità condivisa e attuata nei modi e nei tempi giusti. Non c'è dubbio che ci troviamo di fronte ad una crisi della serie C, non solo a causa della pandemia. L'origine è più lontana, la Lega Pro non trova una giusta collocazione nel movimento calcio italiano, nel senso che non è rappresentata nel modo adeguato alla sua importanza nel contesto del sistema calcistico. Il compito della governance è quello di far sentire il peso specifico della categoria, in termini di finanziamento e di organizzazione. Serve una chiara e tempestiva inversione di tendenza."

Il Vicepresidente Marcel Vulpis ha sottolineato:"Dal mio punto di vista l'impegno è quello di maggior dialogo e confronto con tutti i club e rappresentare all'interno del board della Lega Pro la posizione dell'FC  Alto Adige/Südtirol, che potrebbe avere una condivisione di idee anche da parte di altre società. Quindi, massimo dialogo e massimo ascolto con tutti. La mia presenza qui è quella di valutare lo stato dell'arte del progetto sportivo e imprenditoriale della società, capirne le potenzialità e anche trovare degli elementi di benchmark, di modello di riferimento positivo anche per altre strutture che ambiscono ad arrivare ad un certo livello. Avere un centro sportivo di questo tipo non è semplice: devi avere la testa, la visione e tutta una serie di competenze. Questa realtà è un club di riferimento, un nostro azionista. E' giusto quindi che la Lega Pro, periodicamente incontri i presidenti dei club per capirne lo stato dell'arte attuale e dove vogliono andare in termini di progetto".

*comunicato

(nella foto Marcel Vulpis e Walter Baumgartner)

L’ Alto Adige/Südtirol consegna un dossier a Marcel Vulpis