Lun12062021

Last update01:13:26

Back Sport Calcio Il Trento riabbraccia il professionismo nella nobilissima cornice del "Nereo Rocco"

Il Trento riabbraccia il professionismo nella nobilissima cornice del "Nereo Rocco"

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Sabato (ore 18.30) il Trento affronta in trasferta la Triestina nel primo turno di Coppa Italia di serie C

Trento, 20 agosto 2021. - Redazione*

A 18 anni di distanza dall'ultima volta, il Trento ritrova la serie C. Il debutto stagionale nella terza serie professionistica è fissato per sabato 21 agosto alle ore 18.30, nella nobilissima cornice dello stadio "Nereo Rocco" di Trieste, che in passato ha ospitato sfide della massima serie e della Nazionale.

Contro i padroni di casa della Triestina, formazione che punta al salto di categoria, la compagine di Carmine Parlato riassaporerà il dolcissimo gusto della serie C, nella sfida "secca" valevole per il primo turno della Coppa Italia di categoria.

La prima uscita stagionale farà da apripista all'esordio in campionato, previsto per domenica 29 agosto allo stadio "Garilli" di Piacenza contro la formazione emiliana.

Così in campo

Mister Parlato dovrà fare a meno di Ruffo Luci, Ferrara, Comper e Oddi, quest'ultimo squalificato per un turno. Sono venti i giocatori convocati dal tecnico gialloblu.

Le parole del tecnico gialloblu

"Siamo molto contenti d'iniziare la nuova stagione, onorati di poterlo fare indossando questa maglia in una categoria importantissima quale è la serie C, contro un avversario del blasone e del calibro della Triestina. Siamo consapevoli di non essere ancora al cento per cento sia dal punto di vista tecnico – tattico che fisicamente, ma è normale in questa fase della stagione. Sia noi che la Triestina scenderemo in campo con l'obiettivo di superare il turno, visto che la gara è "secca" e, pur consapevoli della forza dei nostri avversari, giocheremo con grande serenità e, mi auguro, anche con quel pizzico di sfrontatezza che non deve mai mancare. Andiamo a Trieste per disputare la nostra partita e sono certo che tutti i ragazzi metteranno sul terreno di gioco tutto quello che hanno. Come dico sempre: rispetto di ogni avversario, ma timore di nessuno".

I nostri avversari

L'Unione Sportiva Triestina Calcio 1918 è nata ufficialmente il 2 febbraio 1919, dopo un accordo preliminare datato 18 dicembre 1918 tra Fc Trieste e Cs Ponziana.

Nel corso della sua storia ultracentenaria ha militato per 27 stagioni in serie A, mentre negli ultimi 20 anni si è divisa tra serie B (9 stagioni), serie C, serie D ed Eccellenza, categoria quest'ultima affrontata nella stagione 2012 - 2013. Nel corso della stagione 2015 - 2016 il ramo d'azienda venne rilevato dall'attuale proprietà, che ha successivamente condotto la Triestina sino ad un passo dalla serie B: nell'annata 2018 - 2019 la compagine friulana raggiunse infatti la finale playoff di serie C, venendo sconfitta dal Pisa.

Gli ex della partita

L'unico ex della sfida sarà il direttore generale gialloblu Werner Seeber che, per due stagioni e mezza (da luglio 2003 a dicembre 2005), alla Triestina ha ricoperto il doppio ruolo di Direttore Generale e Direttore Sportivo, quando il Club alabardato militava in serie B.

I precedenti

Tredici le gare disputate in terra triestina tra le due squadre con la formazione di casa imbattuta, in virtù di 10 successi e 3 pareggi. L'ultimo precedente in Friuli Venezia Giulia tra le due squadre risale al 20 dicembre 1998 con la Triestina che s'impose per 3 a 2.

La terna arbitrale

A dirigere Triestina - Trento sarà Roberto Lovison, appartenente alla sezione di Padova e alla sua seconda stagione in serie C (9 le gare di campionato dirette nell'annata 2020 - 2021), coadiuvato dagli assistenti Stefano Galimberti e Nicolò Moroni, appartenenti rispettivamente alle sezioni di Seregno e Treviglio. Quarto ufficiale sarà Stefan Arnaut, anch'esso appartenente alla sezione di Padova.

La formula della manifestazione

Le gare della 49esima edizione della Coppa Italia di serie C saranno tutte "secche", a partire dal primo turno del 21 e 22 agosto, con le soli eccezioni di semifinale e finalissima, che verranno disputate secondo la modalità di andata e ritorno.

Il 15 settembre andrà in scena il secondo turno, il 3 novembre si giocheranno i quarti di finale, il 24 novembre i quarti, il 15 dicembre 2021 e il 19 gennaio 2022 le semifinali, mentre le gare di finale sono in programma il 2 marzo e il 5 aprile 2022.

Il programma del primo turno di Coppa Italia

Pescara - Olbia 2-0 (giocata venerdì)

Virtus Vecomp Verona - Giana Erminio (sabato 21 agosto)

Feralpisalò - Pro Patria (sabato 21 agosto)

Renate - Seregno (sabato 21 agosto)

Triestina - Trento (sabato 21 agosto, ore 18.30)

Pro Vercelli - Pergolettese (sabato 21 agosto)

Virtus Entella - Fiorenzuola (sabato 21 agosto)

Vis Pesaro - Modena (sabato 21 agosto)

Pontedera - Mantova (sabato 21 agosto)

Legnago Salus - Lucchese (sabato 21 agosto)

Teramo - Monterosi Tuscia (sabato 21 agosto)

Viterbese - Gubbio (sabato 21 agosto)

Grosseto - Campobasso (sabato 21 agosto)

Ancona Matelica - Aquila Montevarchi (sabato 21 agosto)

Siena - Fermana (sabato 21 agosto)

Foggia - Paganese (sabato 21 agosto)

Vibonese - Catania (sabato 21 agosto)

Bari - Fidelis Andria (sabato 21 agosto)

Juve Stabia - Acr Messina (sabato 21 agosto)

Palermo - Picerno (sabato 21 agosto)

Monopoli - Potenza (sabato 21 agosto)

Pro Sesto - Juventus U23 (domenica 22 agosto)

Albinoleffe - Lecco (domenica 22 agosto)

Piacenza - Reggiana (domenica 22 agosto)

Imolese - Carrarese (domenica 22 agosto)

Cesena - Pistoiese (domenica 22 agosto)

Turris - Latina (domenica 22 agosto)

Virtus Francavilla - Taranto (domenica 22 agosto)

Tv e Internet

La sfida tra Triestina e Trento sarà trasmessa in diretta in streaming video all'indirizzo www.elevensports.it (servizio a pagamento).

Sul sito www.actrento.com sarà proposta la diretta testuale dell'incontro e gli aggiornamenti saranno sempre attivi anche sui Social Network gialloblu.

I convocati

Portieri: Cazzaro (1999); Chiesa (2000).
Difensori: Amadori (2003); Carini (1990); Dionisi (1985); Galazzini (2000); Simonti (2000); Tabarelli (2004); Trainotti (1993).
Centrocampisti: Bigica (2001); Bonomi (2003); Caporali (1994); Matteucci (2004); Nunes (1994); Osuji (1990);
Attaccanti: Barbuti (1992); Belcastro (1991); Chinellato (1991); Fontana (2003); Pattarello (1999).

*comunicato

(nella foto mister Carmine Parlato)

Il Trento riabbraccia il professionismo nella nobilissima cornice del

Chi è online

 178 visitatori online