Domani a Renate il Trento vuole allungare la serie positiva: alle 14.30 allo Stadio "Città di Meda"

Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Reduci dal pareggio nel turno infrasettimanale contro il Mantova, i gialloblù vanno a caccia del sesto risultato utile in campionato

Trento, 2 ottobre 2021. - Redazione*

A soli quattro giorni dall'impegno infrasettimanale contro il Mantova, per il Trento è già il momento di tornare in campo. Domenica pomeriggio (calcio d'inizio alle ore 14.30) la compagine di Carmine Parlato affronterà i brianzoli del Renate nella settima giornata d'andata del girone A di serie C.

Sino a questo momento i gialloblù hanno raccolto 9 punti per effetto di 2 successi (contro Pro Patria e Giana Erminio), 3 pareggi (contro Piacenza, Pro Vercelli e Mantova) e 1 sola sconfitta (contro il Südtirol) con uno score di 7 reti realizzate (2 Pattarello, 2 Pasquato, 2 Barbuti, 1 Caporali) e 5 subite. Nelle 3 gare disputate in trasferta Trainotti e compagni hanno conquistato 2 punti, in virtù dei pareggi conseguiti contro Piacenza e Pro Verceli e della sconfitta contro il Südtirol.

Dieci sono i punti conquistati complessivamente dal Renate, che ha centrato 3 vittorie (contro Virtus Vecomp, Seregno e Pro Sesto), 1 pareggio (contro il Fiorenzuola) e inanellato 2 sconfitte (contro Padova e Südtirol). 9 le reti segnate e 8 quelle subite in generale, mentre in casa i lombardi hanno disputato 3 gare, vincendo contro Virtus Vecomp e Pro Sesto e perdendo contro il Padova.

Così in campo.

Mister Parlato non potrà disporre degli infortunati Bigica, Nunes, Ferrara e Comper, degli squalificati Simonti e Chinellato e ha convocato 20 giocatori.

I nostri avversari.

Fondata nel 1947 come Unione Sportiva Renatese e ricostituita nel 1955, ha mutato la propria denominazione nel 1961. Dopo aver sempre militato nei tornei provinciali e regionali lombardi, nel 2005 il Renate sale in serie D, dove resta per cinque stagioni, prima del ripescaggio tra i professionisti avvenuto nell'estate del 2010. Da allora il sodalizio brianzolo milita ininterrottamente in serie C.
Gli elementi di spicco dell'organico affidato a Roberto Cevoli, tornato ad inizio stagione ad allenare il Renate dopo l'esperienza nell'annata 2017 - 2018 ed anche ex tecnico di Foligno, Monza, Sanremo, Teuta, Civitanovese, Reggina e Imolese, sono i difensori Marco Anghileri (329 presenze in serie C con Monza, Albinoleffe e Renate) e Marcello Possenti (259 presenze e 8 reti in serie C con Tritium, Lumezzane, Reggiana, Pordenone, Santarcangelo, Pro Patria, Reggina, Carrarese e Renate, 21 in serie D con il Forlì) e gli attaccanti Tommy Maistrello (225 presenze e 40 reti in serie C con Bassano Virtus, Ravenna, Vicenza, Monopoli, Fermana e Renate) e Francesco Galuppini (180 presenze e 39 reti in serie C con Lumezzane, Real Vicenza, Feralpisalò, Modena, Cuneo, Ravenna e Renate, 57 presenze e 27 reti in serie D con Ciliverghe e Piacenza).

I colori sociali del Renate sono il nero e l'azzurro e i lombardi giocano le gare interne allo stadio "Città di Meda" (2.500 posti).

Gli ex della partita.

L'unico ex della sfida è l'attaccante gialloblù Emiliano Pattarello, che nella stagione 2018 - 2019 ha indossato la maglia del Renate in serie C, totalizzando 20 presenze.

I precedenti.

Nessun precedente in ambito professionistico tra Trento e Renate, che si sono invece affrontate due volte in serie D nella stagione 2007 - 2008. Il match d'andata fece registrare il successo gialloblù per 4 a 1 con doppietta di Perlini e reti di Sessolo e Cvetkovic per il Trento e gol di Tricarico per i lombardi, mentre la sfida di ritorno si chiuse in parità e senza reti (0 a 0).

La terna arbitrale.

A dirigere Renate - Trento sarà Enrico Gigliotti, appartenente alla sezione di Cosenza, alla sua prima stagione in serie C: sino a questo momento ha diretto 2 gare di campionato, 1 di Coppa Italia e 2 del campionato "Primavera".

Gli assistenti saranno Marco Pilleri e Paolo Tomasi, appartenenti rispettivamente alle sezioni di Cagliari e Schio con Antonio Di Reda della sezione di Molfetta nelle vesti di Quarto Ufficiale.

Il programma della quinta giornata

Domenica 3 ottobre 2021

Feralpisalò - Pro Sesto (ore 14.30)

Fiorenzuola - Lecco (ore 14.30)

Giana Erminio - Legnago Salus (ore 14.30)

Mantova - Juventus U23 (ore 14.30)

Padova - Seregno (ore 14.30)

Pergolettese - Piacenza (ore 14.30)

Pro Patria - Virtus Vecomp (ore 14.30)

Pro Vercelli - Alto Adige/Südtirol (ore 14.30)

Renate - Trento (ore 14.30)

Triestina - Albinoleffe (ore 14.30)

La classifica.

Padova 18 punti; Pro Vercelli 14; Alto Adige/Südtirol* e Albinoleffe 13; Lecco 12; Feralpisalò e Renate 10; Trento 9; Triestina 8; Seregno, Mantova, Piacenza e Giana Erminio 7; Juventus U23 6; Fiorenzuola 5; Virtus Vecomp, Pergolettese e Pro Patria 4; Legnago Salus* 2; Pro Sesto 1.
*: una partita in meno

Tv e Internet

La sfida tra Trento e Mantova sarà trasmessa in diretta streaming video su Eleven Sports all'indirizzo www.elevensports.it (servizio a pagamento).

Sul sito www.actrento.com sarà proposta la diretta testuale dell'incontro in modalità livescore e gli aggiornamenti saranno sempre attivi anche sui Social Network gialloblu.

I convocati.

Portieri: Cazzaro (1999); Chiesa (2000).

Difensori: Carini (1990); Dionisi (1985); Galazzini (2000); Oddi (2002); Raggio (2001); Seno (2000); Trainotti (1993).

Centrocampisti: Caporali (1994); Izzillo (1994); Matteucci (2004); Osuji (1990); Ruffo Luci (2001); Scorza (2000);

Attaccanti: Barbuti (1992); Belcastro (1991); Fontana (2003); Pasquato (1989); Pattarello (1999).

* comunicato

(nella foto mister Carmine Parlato)

Domani a Renate il Trento vuole allungare la serie positiva: alle 14.30 allo Stadio