Mer10052022

Last update07:23:59

Back Sport Pallavolo e Pallacanestro Varese si scioglie, Trento non molla mai ed è corsara

Varese si scioglie, Trento non molla mai ed è corsara

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Marco SpangheroVarese, 9 novembre 2014. – di Stefano Modesti*

Trento espugna il Pala Whirlpool al termine di una partita dai continui capovolgimenti di fronte. Sugli scudi la banda italiana della Dolomiti Energia con una nota di merito a Pascolo, ma soprattutto a Marco Spanghero che dopo un primo tempo in cui Mitchell aveva mandato in campo la controfigura, si carica sulle spalle l'attacco trentino e confeziona una vittoria di pura voglia.

Nelle fila di Varese nulla di nuovo, la squadra gioca bene fino a un certo punto affidandosi soprattutto al talento offensivo di Diawara e Rautins, ma quando sembra poter gestire agevolmente, si perde in cali di concentrazione difensivi difficilmente spiegabili. Inoltre, per la prima volta in campionato si ferma a quota 70 alla voce punti segnati. L'unica buona notizia per Pozzecco potrebbe essere il recupero di Kangur già dalla prossima gara.

QUINTETTI

VARESE: Robinson, Rautins, Diawara, Callahan, Daniel
TRENTO: Mitchell, Pascolo, Owens, Forray, Grant

PRIMO TEMPO – Si respira voglia di riscatto a Masnago dopo le ultime due sconfitte di Varese arrivate sul filo di lana. Sono pochissimi i seggiolini vuoti al Pala Whirlpool, merito anche dei tifosi di Trento che hanno raggiunto la città in buon numero. Botta e risposta in avvio, al gioco 2+1 di Owens, rispondono Rautins e Callahan con due triple ben costruite (6-3). Ci pensa ancora Owens a mettere il primo punto esclamativo con la schiacciata che vale il +2 Trento (7-9 al 5' 1q). Time out Varese. Al rientro l'equilibrio perdura. Diawara è bravo ad anticipare i raddoppi portati dalla difesa di Trento. L'ala francese trova ripetutamente la via del canestro e guadagnandosi parecchi viaggi in lunetta e firmando il primo allungo della partita in avvio secondo periodo: prima ruba e inchioda in contropiede la bimane, poi dal gomito infila il +7 Varese (24-17 al 3'). I lombardi non tolgono il piede dall'acceleratore, Callahan fa sentire il fisico, Robinson e Okoye alzano l'intensità difensiva, mentre Diawara (18pt dopo 20') taglia la difesa trentina caricandola di falli e capitalizzando dalla linea della carità per il +13 biancorosso (37-24 al 8'). Trento continua ad appoggiarsi ad Owens, ma la manovra è molto farraginosa, sono già 12 le palle perse con un Mitchell corpo avulso dal match (0 pt con 0/8 al tiro e 2 perse). All'intervallo lungo, Varese è comodamente avanti di 13 punti sul 40-27.

SECONDO TEMPO – In avvio di ripresa coach Buscaglia tiene seduto Mitchell preferendogli Spanghero che lo ripaga subito con 5 punti consecutivi che riavvicinano Trento sul – 10 (44-34). Gestione di partita rivedibile da parte degli arbitri che fanno infuocare i tifosi casalinghi. Varese sembra distratta e Pascolo colpisce ripetutamente: prima dall'arco (44-37), quindi con due azioni di forza in mezzo all'area per il 47-41. Pozzecco allora chiama due giochi per Rautins, la guardia canadese si fa trovare pronta infilando due bombe dall'angolo. Al 6', brutta tegola per Trento: quarto fallo di Grant sempre sul solito Diawara. La pattuglia italiana di Trento, e il solito Owens, trascinano la Dolomiti Energia confezionando un parziale di 8-2 chiuso con il gioco da 4 punti, ancora di Spanghero, che la riporta a contatto (50-49 al 7'). Mitchell batte un colpo e Trento passa sul 56-63, preoccupante rilassamento di Varese che con fuori Diawara non trova più la via del canestro. Pozzecco chiama time out e al rientro, la sola presenza dell'ala francese sembra rivitalizzare la Openjob che chiude le maglie in difesa e con Callahan e Okoye si riporta sul 62-63. Robinson legge il miss match su Spanghero e inizia ad attaccarlo senza però capitalizzare a pieno. Grant commette il 5° fallo, Mitchell gestisce male un paio di possessi e Varese sembra aver ripreso l'abbrivio buono. Spanghero manda in lunetta Rautins che però fa solo 1/2. Sull'attacco successivo Pascolo trova bene il tempo per il tap-in e il fallo del +2 Trento 68-70 a 40'' dal termine. La tripla tentata da Callahan si ferma sul primo ferro e sul gioco a due Mitchell-Owens il lungo trentino appoggia il 68-72 a 10'' dalla fine che sigilla l'incontro e la vittoria della Dolomiti Energia.

MVP BASKETINSIDE: Marco Spanghero, 10 punti, 5 rimbalzi, 2 assist. MVP non per i numeri, ma per gli attributi cubici che mette in campo nel momento peggiore di Trento. Senza il suo cambio di ritmo a inizio terzo periodo probabilmente saremo qui a commentare una vittoria di Varese.

TABELLINO

5° Giornata: OPENJOBMETIS VARESE – DOLOMITI ENERGIA TRENTO 70-76 (18-17; 22-10; 16-28; 14-21)
Openjobmetis Varese: Rautins 16, Daniel 2, Vescovi n.e., Casella, Robinson 18, Lepri n.e., Diawara 22, Testa n.e., Okoye 4, Deane, Callahan 8, Balanzoni n.e.
Dolomiti Energia Trento: Mitchell 7, Sanders 8, Pascolo 14, Grant 8, Forray 5, Flaccadori 3, Owens 20, Baldi Rossi 1, Armwood, Spanghero 10
ARBITRI: Begnis – Bartoli – Filippini
NOTE: T3: 6/23 Varese, 9/27Trento; T2: 16/42 Varese, 20/46 Trento; TL: 20/25 Varese, 9/15 Trento; RIMBALZI: 44 Varese (3 giocatori a 8), 46 Trento (Pascolo 10); ASSIST: 12 Varese (Robinson 8), 12 Trento (Mitchell 5)

da www.basketinside.com

Varese si scioglie, Trento non molla mai ed è corsara

Chi è online

 300 visitatori online