Dom02232020

Last update08:54:03

Back Sport Sport e Tempolibero Calcio Trasferta difficile sul terreno della capolista Pro Sesto, reduce da tre sconfitte consecutive

Trasferta difficile sul terreno della capolista Pro Sesto, reduce da tre sconfitte consecutive

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Virtus Bolzano decisa a rialzare la testa dopo il ko di mercoledì

Bolzano, 18 gennaio 2020. - Redazione*

Su la testa Virtus Bolzano! Weiss e compagini puntano a cancellare lo scivolone casalingo di mercoledì scorso subito contro il Sondrio (1-2), e che ha stoppato la striscia positiva di cinque risultati utili composta da quattro vittorie ed un pareggio.

Ambizione che i biancorossi bolzanini misureranno domenica 19 gennaio, inizio ore 14,30, sul terreno del Breda, ospiti della capolista Pro Sesto. Non si tratta certamente di un impegno agevole per i ragazzi di Sebastiani, difficoltà accentuata anche dal fatto che la Pro Sesto si presenta al match reduce dalle tre sconfitte consecutive che hanno caratterizzato il suo recente percorso.

"Ci attende una partita difficile, perché avremo di fronte la squadra che fino ad ora ha dimostrato di essere la prima della classe, con giocatori di estrema qualità ai quali sui sono aggiunti gli acquisti delle ultime ore. Probabilmente il loro mercato non si fermerà perché vogliono vincere il campionato. Il fatto che abbiano perso tre partite consecutive, non fa che aggravare le nostre responsabilità perché affronteremo una squadra arrabbiata".

Contro la Pro Sesto con ogni probabilità mister Sebastiani proporrà lo stesso undici di partenza esibito mercoledì all'Internorm Arena. L'unico dubbio riguarda le condizioni incerte di Barilli.

LA PRO SESTO. Arconatese, Dro e Brusaporto. E' la sequenza avversarie che nelle ultime tre giornate ha inflitto altrettante sconfitte alla capolista Pro Sesto. Passi falsi che hanno stoppato la marcia "trionfale" dei lombardi verso la terza serie, consentendo nello stesso tempo il prodigioso recupero del Legano che, da mercoledì scorso, affianca in vetta la compagine allenata da mister Parravicini.
La società, nei giorni scorsi ha diffuso una nella quale invitava staff tecnico, dirigenti e giocatori a far quadrato, puntando ad una reazione immediata. Nel frattempo alla corte di mister Parravicini sono arrivati due giovani di qualità: si tratta di Andrea Ballabio, terzino sinistro classe 2002, giunto alla Pro sesto in prestito dall'Inter, e l'esterno offensivo Alen Mehic, classe 2001. Mehic, di nazionalità bosniaca e con passaporto italiano, è cresciuto nel settore giovanile dell'Atalanta ed è reduce da una prima parte di stagione giocata in quarta serie tra le fila del Savona. Mehic ha indossato la maglia della nazionale under 17 bosniaca.

Il tabellone della 4^ di ritorno, domenica 19 gennaio ore 14,30: Caravaggio-Tritium, Inveruno-Legnano, Levico-Folgore Caratese, Milano City-Castellanzese, Ponte San Pietro-Brusaporto, Pro Sesto-Virtus Bolzano, Scanzorosciate-Virtus Ciserano; Seregno-Dro, Sondrio-Arconatese, Villa Valle-Nibionnoggiono.

La classifica dopo la 22esima giornata: 1)Pro Sesto e Legnano p. 44; 3) Scanzorosciate p. 39; 4)Arconatese p. 38; 5)Folgore Caratese p. 37; 6)Tritium p. 35; 7)Sondrio e Brusaporto p. 34; 9)Seregno p. 32; 10)Nibionoggiono e Ciserano p. 30), 12)Ponte San Pietro e Caravaggio p. 25; 14)Virtus Bolzano e Castellanzese p. 24; 16)Villa Valle p. 23; 17)Levico p. 20; 18)Dro e Milano City p. 16; 20)Inveruno p. 13.

* comunicato

Trasferta difficile sul terreno della capolista Pro Sesto, reduce da tre sconfitte consecutive

Chi è online

 299 visitatori online