Mer08052020

Last update10:57:07

Back Sport Sport e Tempolibero Calcio FC Alto Adige/Südtirol, a Bressanone gara secca con la Triestina

FC Alto Adige/Südtirol, a Bressanone gara secca con la Triestina

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

A 132 giorni dall'ultima gara ufficiale i biancorossi di mister Stefano Vecchi tornano in campo per disputare i Play-off di Serie C: domenica 5 luglio, alle ore 20.00, al Comunale di via Laghetto la sfida interna contro gli alabardati giuliani nel secondo turno della fase a gironi

Bolzano, 3 luglio 2020. Redazione*

Dopo 132 giorni l'FC Alto Adige/Südtirol tornerà in campo. L'ultima partita dei biancorossi risale infatti all'ormai lontana gara di campionato dello scorso 21 febbraio al "Braglia" di Modena (1-0).

E' scattato il conto alla rovescia: domenica sera, alle ore 20.00, sul terreno dello Stadio Comunale di via Laghetto a Bressanone (il "Druso" è inagibile per i preventivati lavori del secondo lotto di ristrutturazione), a porte chiuse, come da vigente protocollo, i biancorossi di mister Stefano Vecchi incontreranno la Triestina nella sfida valida per il secondo turno della fase a gironi dei Play-off 2019-2020 di Lega Pro, segnatamente del raggruppamento B.

I Play-off concludono questa anomala stagione, che si è fermata a causa della pandemia dopo 27 giornate con la cristallizzazione delle classifiche, adeguate con algoritmo e che è ripresa con la fase finale. Formula con gara unica ad eliminazione diretta, in casa della meglio classificata, che supera il turno vincendo o pareggiando.
Domenica la formazione biancorossa tornerà sul terreno di gioco dopo il lockdown con gli allenamenti a casa, dopo gli allenamenti individuali prima e collettivi poi, nel rispetto dei protocolli. Entrerà in scena da quarta classificata nella graduatoria finale, quindi nel secondo turno del girone B per affrontare la Triestina, ottava in campionato, a sua volta al debutto avendo superato a tavolino il primo turno dei Play-off a gironi per via della mancata disputa della gara in casa del Piacenza (settimo classificato), che ha rinunciato a prendere parte alla fase finale.

L'avversario è stato determinato dopo la gara del primo turno della fase Play-off del girone B tra Padova e Sambenedettese. Lo 0-0 ha promosso i biancoscudati patavini, che disponevano di due risultati su tre. I marchigiani si sarebbero qualificandosi alla successiva fase solo vincendo e in questo caso avrebbero incontrato l'FCS.

IN CAMPO

Dopo il lockdown, la squadra biancorossa è tornata ad allenarsi in gruppo presso l'FCS Center di Maso Ronco appena è stato possibile, nel rispetto del Protocollo Figc. Contro gli alabardati, mister Stefano Vecchi, non potrà contare sull'attaccante Gianluca Turchetta, in fase di recupero dopo l'infortunio al ginocchio, dovrà verificare le condizioni di un paio di pedine e avrà a disposizione il nuovo acquisto, il centrocampista Vittorio Fabris, reduce dall'esperienza a Monopoli, tesserato entro fine marzo, in pieno lockdown.

I NOSTRI AVVERSARI

La storia in breve - L'Unione Sportiva Triestina Calcio nasce il 18 dicembre 1918 dalla fusione delle squadre Trieste Football Club e Circolo Sportivo Ponziana Trieste, a distanza di poco più di un mese dalla fine della prima guerra mondiale che assegnò la città e il suo territorio all'Italia. Per completare l'organico nel 1929 viene ammessa in serie A, dove rimase fino al 1957, anno della prima retrocessione. Se il secondo posto nel campionato 1947/48 (con Nereo Rocco alla guida della squadra) alle spalle del Grande Torino rimane la posizione in classifica più ragguardevole mai raggiunta dalla compagine alabardata nel campionato di serie A, il 1938 rimane l'anno in cui più si avvicina al titolo nazionale, scudetto solo sfiorato e terzo posto finale. Gino Colaussi, Pietro Pasinati e Bruno Chizzo vestono l'azzurro. Nel 1957 la prima retrocessione in serie B, poi l'immediato ritorno in A fino al 1958/59. Poi il lento declino, fino a toccare il punto più basso con la serie D nei primi anni '70. Il ritorno in B nell'83, una serie di tentativi infruttuosi di promozione in serie A negli anni immediatamente successivi. Una nuova discesa e la ripresa. Fondata nel 1919, rifondata nel 1994, 2012, 2016. Complessivamente: 28 campionati nella massima divisione; 26 in seconda divisione nazionale, 25 in terza, 12 in quarta e 2 in quinta divisione nazionale nelle varie denominazioni susseguitesi.

IL CAMMINO IN CAMPIONATO

Triestina - Alla guida degli alabardati nella stagione corrente si sono alternati Massimo Pavanel (1a-5° giornata), il traghettatore Nicola Princivalli (6a-9a giornata) e Carmine Gautieri (dalla 10a giornata). La Triestina, nella graduatoria cristallizzata e corredata dall'algoritmo, ha chiuso il girone B all'ottavo posto (56,58): 27 partite, 40 punti (12 vittorie, 4 pareggi, 11 sconfitte; 36 gol fatti, 32 subiti), di cui 22 punti nelle 13 gare in casa (7 vittorie, un pareggio, 5 sconfitte; 19 reti segnate, 12 subire) e 18 nelle 14 gare in trasferta (5 vittorie, 3 pareggi, 6 sconfitte; 17 reti realizzate, 20 subite).

FC Alto Adige/Südtirol - Nella classifica cristallizzata dopo 27 turni è quarto (67,96), dietro a Carpi (76,84), Reggiana (76,84) e al promosso Vicenza (85,92). 48 i punti biancorossi: 15 vittorie, 3 pareggi, 9 sconfitte, 29 reti realizzate e 13 incassate, di cui fuori casa: 6 vittorie, 3 pareggi e 5 sconfitte con 14 reti all'attivo e 11 al passivo.
In doppia cifra con 10 reti Simone Mazzocchi; Tommaso Morosini (da gennaio al Monza) 9 (3 su rigore); Daniele Casiraghi (1 rigore) e Matteo Rover 6; Mirco Petrella 3; Gianluca Turchetta, Marco Beccaro e Mario Ierardi 2. Un gol a testa per Fabian Tait, Luca Berardocco (rigore), Nicolò Gigli.

STATISTICHE E CURIOSITA'

Triestina - Età media anni 27,6, ha fatto registrare una media reti di 1,3 a gara. 78 ammonizioni, 12 espulsioni. Delle 36 reti realizzate 8 portano la firma di Pablo Granoche. Il miglior assist ma è Andrea Scrugli (4). Nelle ultime cinque gare prima della sosta forzata, la squadra di Gautieri ha vinto 1-0 a Ravenna, 4-0 in casa con la Vis Pesaro, 2-2 sul campo dell'Arzignano. 0-0 al "Rocco" con la Virtus Verona e 4-1 con il Cesena.

FC Alto Adige/Südtirol: età media 24,8 anni. Il reparto offensivo dell'FCS è il terzo migliore del campionato con 43 gol (media 1,59), una rete meno del Carpi (1,69), due meno della Reggio Audace (1,66) e uno più del Vicenza (1,51). 45 ammonizioni, 2 espulsioni. Miglior attacco del girone B nel ritorno: 15 reti (7 nel primo, 8 nel secondo tempo), media 1.87 a partita. Gli assist-man: 7 Tait, 4 Petrella, 3 Casiraghi e Turchetta.

I PRECEDENTI IN CAMPIONATO

Sette i precedenti in terza divisione nazionale con 3 vittorie FCS e altrettanti pareggi, di cui un successo e due pareggi esterni. Un successo interno dei giuliani. FCS e Triestina si sono incontrati il 6 novembre 2011 al "Nereo Rocco" e vinsero i biancorossi 1-2, pareggio per 1-1 nel ritorno al "Druso" il 25 marzo. Nel 2017/2018, il 17 settembre 1-1 a Trieste con reti di Costantino per gli ospiti al 31' e Bracaletti per i giuliani al 68'. Il 27 gennaio nel ritorno: 2-1 FCS con reti di Costantino al 50', pareggio di Bracaletti al 69' e gol-partita di Bajic all'86'. Lo scorso anno: il 17 ottobre 2018 2-0 FCS al "Druso" (13' De Cenco, 56' Fabbri) e 0-0 nella gara di ritorno il 12 febbraio a Trieste.
Nella gara d'andata della stagione corrente, il 24 novembre 2019,16. giornata, sul terreno del "Nereo Rocco" di Trieste, i padroni di casa si sono imposti per 1-0 grazie alla rete messa a segno all'ultimo secondo di gioco, al 94', da Mensah, abile a sfruttare l'unica occasione avuta dai padroni di casa nell'arco della gara, mentre il Südtirol non è riuscito concretizzare tre nitide occasioni avute nel corso della gara.

EX DI TURNO

Sono tre gli ex della partita. Uno in casacca alabardata e due in maglia biancorossa. Ha giocato a Trieste due stagioni l'attaccante dell'FCS Mirco Petrella, classe 1993, segnatamente nel 2017/2018 (25 presenze e 6 reti) e nel 2018/2019 (34 presenze, 8 reti). Una stagione e mezza in casacca alabardata per il 30enne Marco Beccaro, arrivato in biancorosso lo scorso gennaio (8 presenze, 2 reti). Nell'estate del 2018 è approdato alla Triestina. Nella prima stagione, culminata con la sconfitta nella finale per la B con il Pisa, ha totalizzato 30 gettoni di presenza, mettendo a segno 2 reti. Nella prima parte della corrente stagione ha totalizzato 12 presenze (1 rete e 1 assist) in campionato, più 1 presenza e 1 assist in Coppa Italia Lega serie A e 1 presenza in Coppa Italia Serie C.
Veste la casacca della Triestina il portiere Daniel Offredi, classe 1988, all'FCS nel 2017/2018 (35 presenze) e la stagione successiva fino a gennaio (21 gare). Rocco Costantino e Paolo Frascatore sono stati trasferiti a gennaio, rispettivamente a Bari e Padova

L'ARBITRO

Dirige il signor Daniele Paterna della sezione di Teramo, quinto anno in categoria (debutto il 29 settembre 2015), alla 14esima presenza in Lega Pro nella stagione corrente, settima nel girone B, tra cui Triestina-Sambenedettese 1-2.
Assistenti: Emanuele Daisuke Yoshikawa e Giorgio Rinaldi di Roma 1.
Quarto uomo: Cristian Cudini di Fermo

DOVE E COME E' POSSIBILE SEGURIE LA PARTITA

E' possibile assistere alla partita in diretta streaming sul sito www.elevensports.it sottoscrivendo un mini abbonamento dal costo irrisorio.
Sul sito dell'FCS www.fc-suedtirol.com seguendo la sezione "Live ticker"
Live ticker anche sul sito www.sportnews.bz
Differita lunedì 6 luglio e martedì 7 luglio alle ore 21.00 su Video 33.

IL PROGRAMMA PLAY-OFF FASE A GIRONI – SECONDO TURNO (domenica 5 luglio)

in caso di parità al 90′ passa la squadra meglio piazzata (ossia quella che gioca in casa)
GIRONE A
Alessandria - Robur Siena, ore 20.30
Pontedera-Novara 0-3 a tavolino (rinuncia Pontedera)
GIRONE B
FC Südtirol -Triestina. Stadio Comunale Bressanone, ore 20.00
Padova – Feralpisalò, ore 20.45
GIRONE C
Potenza – Catanzaro, ore 20.45 Diretta Rai Sport
Ternana – Catania, ore 20.00

FASE NAZIONALE – Primo turno (giovedì 9 luglio)

In caso di parità al 90′ passa la squadra meglio piazzata (ossia quella che gioca in casa).
Le tre terze (Renate, Carpi e Monopoli), più la Juventus U23 e la meglio piazzata tra le sei qualificate dalla fase a gironi ricevono le altre cinque qualificate (accoppiamenti per sorteggio).

FASE NAZIONALE – Secondo turno (lunedì 13 luglio)
In caso di parità al 90′ passa la squadra meglio piazzata (ossia quella che gioca in casa).
Le tre seconde (Carrarese, Reggiana e Bari) e la meglio piazzata tra le cinque qualificate dalla fase a gironi ricevono le altre quattro qualificate (accoppiamenti per sorteggio).

FINAL FOUR
Semifinali (venerdì 17 luglio)
In caso di parità al 90′ si va ai supplementari e, se la parità persiste, si va ai calci di rigore.
Due partite in casa delle squadre meglio piazzate, accoppiamenti per sorteggio con le altre due qualificate.
Finale (mercoledì 22 luglio): in caso di parità al 90′ si va ai supplementari e, se la parità persiste, si va ai calci di rigore. Si gioca in casa della squadra meglio piazzata.

*comunicato

FC Alto Adige/Südtirol, a Bressanone gara secca con la Triestina

Chi è online

 512 visitatori online