Mer10272021

Last update03:17:53

Back Sport Sport e Tempolibero Calcio Alto Adige/Südtirol - Trento 2-0, ma i gialloblù escono tra gli applausi

Alto Adige/Südtirol - Trento 2-0, ma i gialloblù escono tra gli applausi

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Gli aquilotti si arrendono solamente al rigore di Casiraghi e al gol nel finale di Voltan dopo un match equilibrato

Bolzano, 12 settembre 2021. Redazione*

Sconfitti ma a testa altissima. E, soprattutto, con la certezza che, continuando su questa strada, i gialloblù potranno raggiungere l'obiettivo stagionale e togliersi tante soddisfazioni. Il Südtirol s'impone per 2 a 0 nella "straregionale", valevole per la terza giornata d'andata del girone A del campionato di serie C, ma la compagine di Carmine Parlato esce dal campo con la consapevolezza di aver già acquisito mentalità ed equilibrio tattico.
Il successo dei bolzanini, una delle "big" del torneo, è maturato nella ripresa grazie al penalty trasformato da Casiraghi e alla rete di Voltan a due minuti dal 90', con il Trento - in campo in quel momento con 5 attaccanti - tutto proiettato in avanti.
Mercoledì (ore 18.30) sarà già il momento di tornare in campo con Trainotti e compagni che affronteranno il Seregno nella gara "secca" valevole per il secondo turno di Coppa Italia.

Live match.
Mister Parlato può disporre dell'intero organico e si affida alla stessa formazione che otto giorni fa ha piegato la Pro Patria. Davanti a Cazzaro la linea difensiva è formata da Dionisi e Simonti sulle corsie esterne con Trainotti e Carini al centro. In mezzo al campo Nunes agisce da playmaker con Caporali e Osuji interni, mentre Belcastro è il trequartista alle spalle del tandem offensivo formato da Chinellato e Pattarello.
Il match sale subito di tono e al 16' Cazzaro vola a togliere dal "sette" il calcio piazzato di Casiraghi. Subito dopo Zaro incorna in rete, ma quando il gioco era già stato fermato per posizione di offside dello stesso difensore biancorosso.
La sfida è equilibrata: al 36' il Trento va vicinissimo al gol con il destro in diagonale da fuori area di Nunes, che si accomoda sul fondo di un nonnulla.
Sul ribaltamento di fronte sono invece di padroni di casa ad andare ad un passo al punto del vantaggio: contrasto vigoroso a metà campo tra Caporali e Tait, il pallone assume una traiettoria imprevedibile e arriva sui piedi di Odogwu, che arriva a tu per tu con Cazzaro, fenomenale nella risposta in uscita.
Nella ripresa il tecnico gialloblù manda subito in campo Barbuti al posto di Chinellato, ma dopo sei minuti, arriva l'episodio che cambia volto al match. Il Südtirol batte velocemente un calcio d'angolo e Voltan va a terra dopo il contrasto con un difensore: per l'arbitro è rigore, che Casiraghi trasforma spiazzando Cazzaro.
Mister Parlato getta subito nella mischia Izzillo e Ferrara e al 63' arriva anche l'esordio di Pasquato, che ci prova su punizione in due circostanze, trovando prima la risposta della barriera e poi quella di Poluzzi.
Sull'altro fronte Cazzaro è ancora provvidenziale nell'intervento sul rasoterra angolato di Broh, che il portiere gialloblù toglie dal fondo del sacco con un gran balzo sulla propria destra.
Entra anche Vianni e il Trento si riversa nella metà campo avversaria. L'occasionissima per pareggiare arriva al minuto 87': azione manovrata dei gialloblù, traversone di Pattarello dalla sinistra per Barbuti, che gira di prima intenzione, ma un super intervento di Poluzzi nega al centravanti emiliano la gioia del gol.
Subito dopo arriva la marcatura che chiude i conti: Barbuti viene steso da tergo a metà campo, l'arbitro non fischia e, sugli sviluppi della ripartenza, Voltan entra in area, si accentra e batte Cazzaro con un sinistro imparabile.
Finisce 2 a 0 per il Südtirol, ma il Trento esce a testa altissima e tra gli applausi degli oltre 250 tifosi arrivati dal capoluogo per sostenere la squadra. Mercoledì (ore 18.30) sarà già il momento di tornare in campo contro il Seregno per la sfida valevole per il secondo turno di Coppa Italia.

Il tabellino.

ALTO ADIGE/SÜDTIROL - TRENTO 2-0 (0-0)

ALTO ADIGE/SÜDTIROL (4-3-1-2): Poluzzi; Malomo, Zaro (31'st De Col), Curto (37'st Vinetot), Fabbri; Tait, Gatto, Beccaro (27'st Broh); Casiraghi (27'st Rover); Odogwu (1'st Fischnaller), Voltan.
A disposizione: Meli, Passarella, Moscati, Davi, Candellone.
Allenatore: Ivan Javorcic.

TRENTO (4-3-1-2): Cazzaro; Dionisi, Trainotti, Carini, Simonti; Caporali (18'st Pasquato), Nunes (39'st Vianni), Osuji (10'st Izzillo); Belcastro (10'st Ferrara); Chinellato (1'st Barbuti), Pattarello.
A disposizione: Chiesa, Galazzini, Oddi, Scorza, Raggio, Ruffo Luci, Seno.
Allenatore: Carmine Parlato.

ARBITRO: Gualtieri di Asti (Assistenti: Cavallina di Parma e Fraggetta di Catania. IV Ufficiale: Di Cairano di Ariano Irpino).

RETI: 8'st rigore Casiraghi (S), 43'st Voltan (S).

NOTE: spettatori 1.200 circa. Campo in perfette condizioni. Ammoniti Tait (S), Malomo (S), Zaro (S), Dionisi (T), Pattarello (T), Simonti (T). Calci d'angolo 5 a 2 per il Südtirol. Recupero 1' + 5'.

* comunicato

(nella foto di Carmelo Ossanna Mauel Ferrara)

Alto Adige/Südtirol  - Trento  2-0, ma i gialloblù escono tra gli applausi

Chi è online

 243 visitatori e 1 utente online