Dom01232022

Last update04:20:25

Back Sport Sport e Tempolibero Calcio Il Seregno vince per 1-0 al “Briamasco”

Il Seregno vince per 1-0 al “Briamasco”

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

S'interrompe do quattro risultati utili la striscia positiva del Trento. Nel primo tempo negato un evidente calcio di rigore a Nunes. Caporali costretto a lasciare il campo in barella dopo un intervento falloso da parte di Vitale

Trento, 4 dicembre 2021. Redazione*

Dopo quattro risultati utili consecutivi, la striscia positiva del Trento s'interrompe al "Briamasco": nella diciassettesima giornata del girone d'andata il Seregno supera per 1 a 0 i gialloblù al termine di un match nervoso ed eccessivamente spezzettato con la squadra ospite che, dopo essere passata in vantaggio al 13', ha badato esclusivamente a difendersi.

Da segnalare l'evidente rigore negato nel primo tempo a Nunes e l'infortunio occorso a Caporali nella ripresa: l'esterno gialloblù è stato costretto a lasciare il campo in barella ed è stato trasportato all'Ospedale di Trento dopo un'entrata violenta da parte di Vitale: l'esito dei primi esami strumentali parla "solamente" di un lungo profondo taglio al polpaccio, ma non vi sono fratture e nessun legamento è interessato.
Domenica prossima il Trento, che resta fermo a quota 20 punti in classifica, tornerà in campo ad Alessandria per affrontare la Juventus Under 23 nel penultimo impegno del girone d'andata.

Live match.

Mister Parlato deve fare a meno di Dionisi, Bigica e Comper e si affida al "3-4-1-2": davanti a Chiesa la linea difensiva è formata da Seno, Trainotti e Carini, mentre in mediana Nunes e Osuji agiscono in posizione centrale con Caporali e Simonti a presidiare le corsie esterne. Belcastro opera da trequartista alle spalle del tandem offensivo composto da Pasquato e Barbuti.
Il Trento parte deciso e al 5' si fa vedere con una conclusione di Pasquato da fuori area: il numero undici si accentra dalla sinistra e poi lascia partire un tiro potente che Fumagalli respinge con i pugni. Tre minuti più tardi gialloblù ancora in avanti: sponda aerea di Barbuti per Pasquato che verticalizza subito all'indirizzo di Belcastro, stoppato in uscita a terra dal numero uno lombardo.
Il Seregno mette fuori il naso per la prima volta al minuto 12 con la discesa di Cernigoi a sinistra: Carini si oppone e mette in calcio d'angolo. Sugli sviluppi del tiro dalla bandierina gli ospiti passano a condurre: battuta a rientrare e stacco di Borghese che incorna di prepotenza, con Chiesa che tocca ma non riesce a trattenere la sfera, che s'insacca nella porta aquilotta.
Il Trento reagisce e al 26' si rende pericolosissimo nell'area di rigore avversaria: discesa sulla destra di Pasquato che crossa rasoterra al centro con la retroguarda lombarda che stoppa in extremis prima Barbuti e poi Simonti.
Al 40' del primo tempo Nunes parte in solitaria, si libera di un paio d'avversario e, una volta entrato in area, viene atterrato platealmente da Jimenez, ma il direttore di gara lascia proseguire.
Prima dell'intervallo il Seregno ha l'occasione per raddoppiare, ma Cernigoi calcia alto da buona posizione.
Nella ripresa i gialloblù provano a spingere: conclusione da fuori area di Osuji, che non inquadra lo specchio della porta. Mister Parlato prova dare peso al reparto avanzato e verve al centrocampo, inserendo Izzillo e Pattarello, al posto rispettivamente di Osuji e Belcastro. Proprio Pattarello cerca la giocata in acrobazia (66'), ma la mira è imprecisa.
Il traversone rasoterra di Caporali (68') viene bloccato da Fumagalli, mentre al 73' l'esterno gialloblù deve lasciare il campo dopo il durissimo intervento di Vitale a metà campo, che entra con la gamba tesa e il piede alzato da terra sul giocatore aquilotto.

Nel parapiglia l'incerto direttore di gara estrae il cartellino rosso prima per Seno, reo di una protesta eccessiva e poi per il centrocampista del Seregno. Entra Chinellato e, dopo uno stop di quasi dieci minuti, il Trento si getta tutto in avanti alla ricerca del pareggio. Nel finale dentro anche Oddi per Simonti e Ruffo Luci per Nunes, ma il risultato non cambia più sino al 100'.
Il Trento vede interrompersi la propria striscia di risultati positivi e resta fermo a quota 20 in classifica: domenica 12 dicembre i gialloblù saranno impegnati al "Moccagatta" di Alessandria per affrontare la Juventus Under 23 nel penultimo impegno del girone d'andata.

Il tabellino.

TRENTO - SEREGNO 0-1 (0-1)

TRENTO (3-4-1-2): Chiesa; Seno, Trainotti, Carini; Caporali (37'st Chinellato), Nunes (42'st Ruffo Luci), Osuji (15'st Izzillo), Simonti (42'st Oddi); Belcastro (15'st Pattarello); Barbuti, Pasquato.
A disposizione: Cazzaro, Marchegiani, Ferrara, Raggio, Vianni.
Allenatore: Carmine Parlato.

SEREGNO (3-5-2): Fumagalli; Galeotafiore, Borghese, Zoia; Gemignani, Vitale, Mandorlini (13'st St. Clair), Jimenez, Invernizzi; Cocco (24'st Rossi), Cernigoi (50'st D'Andrea).
A disposizione: Lupu, Cortesi, Solcia, R. Marino, Ronci, Alba, Scognamiglio, Finetti, F. Marino.
Allenatore: Alberto Mariani.

ARBITRO: Galipò di Firenze (Assistenti: De Angelis di Roma 2 e Cesarano di Castellammare di Stabia. IV Ufficiale: Rizzello di Casarano).
RETE: 13'pt Borghese (S).
NOTE: campo in buone condizioni. Giornata fredda. Spettatori 500 circa. Espulsi al 28'st Vitale (S) per gioco violento e Seno (T) per comportamento non regolamentare. Ammoniti Nunes (T), Ruffo Luci (T), Chinellato (T), Cernigoi (S), Jimenez (S), Fumagalli (S). Calci d'angolo 7 a 2 per il Trento. Recupero 4' + 10'.

*comunicato

(nella foto Filippo Carini)

Il Seregno vince per 1-0 al “Briamasco”

Chi è online

 252 visitatori online