Dom02052023

Last update11:26:57

Back Sport Sport e Tempolibero Calcio Germania - Spagna 1-1

Germania - Spagna 1-1

  • PDF
Valutazione attuale: / 10
ScarsoOttimo 

Trento, 28 novembre 2022. - di Gian Piero Sera

Josep Guardiola, detto Pep, l'allenatore più osannato e copiato del mondo, chiosò futuristicamente: "non abbiamo un centravanti, perché il nostro centravanti è lo spazio".

Questo processo di astrazione e smaterializzazione di un mestiere antico e glorioso come quello de "El Número Nueve" ha contagiato quasi tutte le culture calcistiche, financo quella tedesca che ha visto nelle proprie fila il centravanti più grande di tutti, Gerd Müller, capace di segnare 730 reti in 788 partite, spaventosamente vicino a segnare un goal a partita.

Fedeli a questo teorema tattico, gli strateghi di Germania e Spagna dispongono i propri pezzi sulla scacchiera in modo pressoché simile, con una pletora di ottimi piedi alla ricerca di questo famigerato spazio, prima da allucinare e poi da presidiare solo per l'attimo abbagliante della conclusione a rete.

Le due compagini in più si assomigliano come gocce d'acqua nella disposizione difensiva, succhiando voracemente gli spazi altrui: per vocazione e credo calcistico gli spagnoli, per necessità e paura i tedeschi.

La partita scorre quindi fra bagliori di classe cristallina sparsi ovunque nel campo, soffocati però sul nascere dal pressing attuato in maniera feroce dalle due squadre, fin quando in un impeto di nostalgia per i bei tempi andati, il mai banale allenatore spagnolo Luis Enrique rispolvera il verissimo centroavanti Alvaro Morata, che lo ripaga con un raffinatissimo goal d'esterno su proposta rasoterra di Jordi Alba.

Sull'orlo dell'abisso, il tecnico tedesco Hans-Dieter Flick imita il suo collega in questo tuffo nel passato riesumando dalla sua cassetta dell'attrezzi nientemento che il bisonte d'area "Hergestellt in Deutschland", il colossale Niclas Füllkrug che aggiusta la partita con una legnata dal sapore antico, chiudendo così la tenzone su un salomonico 1-1.

Osservando le due squadre in campo nei loro sterili e manieristici contorsionismi tattici,risolti brillantemente dai due goleador della serata, vengono in mente le parole del giocatore più grande di sempre, Johann Cruijff: "Giocare a calcio è semplice, ma giocare un calcio semplice è la cosa più difficile".

Germania - Spagna 1-1

Chi è online

 157 visitatori e 1 utente online