Dom02052023

Last update10:40:25

Back Sport Sport e Tempolibero Calcio Marocco - Spagna 0-0 (3-0 d.c.r)

Marocco - Spagna 0-0 (3-0 d.c.r)

  • PDF
Valutazione attuale: / 7
ScarsoOttimo 

Trento, 7 dicembre 2022. - di Gian Piero Sera

C'è un detto napoletano che recita "È bell ma nun abball" ("È bella ma non balla"): lo si usa per descrivere persone o circostanze che si caratterizzano per fumosità, poca concretezza, apparenza che poi risulta effimera e fugace.

E così potremmo definire la Spagna, indicata come una possibile protagonista del mondiale, mandata clamorosamente a casa da un coriaceo Marocco, che per la prima volta si affaccia ad un quarto di finale della corsa iridata.

Gli iberici, fin dal calcio d'inizio, ruminano imperterriti il loro gioco fatto di possesso palla e di triangolazioni rapide a pelo d'erba presidiando costantemente la metà campo avversaria, alla ricerca ossessiva e paziente del varco giusto per aggirare il castello difensivo eretto dai coraggiosi marocchini.

Quest'ultimi vivono tutta la partita in un crescendo rossiniano di fomento emotivo con uno spartano 4-5-1, rifiutando ogni sortita dal cortile di casa nel timore di creare spifferi pericolosi nella loro spietata difesa.
La partita si snoda quindi osservando gli innumerevoli cangianti tentativi degli attaccanti spagnoli di scardinare il muro marocchino, in una esplosione di svolazzi rococò inefficaci e stucchevoli: l'ingresso del puntero Morata aggiunge un nuovo piano di gioco posto a due metri d'altezza da quello originale, ma non crea che qualche tumulto presto sedato in area di rigore.

Il palo colto allo scadere dei tempi supplementari dal subentrante Sanabria sembra essere il presagio della catastrofe, che puntualmente si concretizza nella lotteria dei calci di rigore: gli spagnoli riescono a sbagliarne tre, facendo del portiere marocchino Bounou un eroe nazionale.

Finisce tutto con le teste chine e mute delle Furie Rosse, riflesse nel sorriso amaro e sarcastico del loro tecnico Luis Enrique, capo di un esercito che forse ha avuto a cuore più la bellezza delle uniformi che la conquista della gloria della vittoria.

Marocco - Spagna 0-0 (3-0 d.c.r)

Chi è online

 142 visitatori e 1 utente online