Dom01292023

Last update07:40:37

Back Sport Sport e Tempolibero Calcio Udinese, una crisi inspiegabile

Udinese, una crisi inspiegabile

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Udinese-Genoa al FriuliUdine, 30 gennaio 2014. - Redazione

Il patron del club Giampaolo Pozzo, dopo la quarta sconfitta consecutiva in campionato, ha deciso di 'spedire' in ritiro la squadra in quanto il rischio di retrocessione si fa giorno dopo giorno più concreto. Se i tre punti che distaccano l'Udinese dalla terzultima, il Sassuolo, destano preoccupazione è anche vero che restano ancora 17 giornate di campionato, che, se non gestite opportunamente, potrebbero coinvolgere anche la blasonata formazione bianconera nella lotta per la retrocessione.

L'incredibile rendimento negativo dell'Udinese ha colto di sorpresa sia i tifosi che gli addetti ai lavori, come testimonia il sito di scommesse sportive bwin.it che, nella sezione speciale dedicate alla serie A, non ha ancora previsto una quotazione per la retrocessione della squadra friulana, probabilmente perché i bookmakers non sono ancora in grado di decidere se sia solo un momento passeggero o se il cattivo rendimento sia dovuto a qualche meccanismo che si è rotto all'interno dello spogliatoio.

La situazione generale dell'Udinese è quanto mai ambigua per il forte contrasto dovuto all'ottimo rendimento in Coppa Italia. La squadra di Guidolin dopo aver eliminato Milan ed Inter si trova sorprendentemente in semifinale, e se nella seconda parte della stagione la condizioni psicofisica tenderà a migliorare non è escluso che possa puntare al bersaglio grosso che le garantirebbe un posto in Europa League.

Per Francesco Guidolin è il momento più buio da quando è al timone della formazione bianconera. Le quattro sconfitte consecutive e la paura di essere invischiati in una lotta non consona alle ambizioni del club fa paura, ma l'abilità del tecnico veneto e il tasso tecnico della rosa sono delle armi che l'Udinese sfrutterà per uscire da questa incresciosa situazione.

Secondo rumors provenenti dal capoluogo friulano la sua posizione è stata in bilico e la riconferma del tecnico sarebbe stata richiesta dal capitano Antonio Di Natale e dai senatori Giampiero Pinzi e Maurizio Domizzi in una visita informale al figlio del presidente del club. Sembra infatti che fra le file dirigenziali dell'Udinese si starebbe già sondando il terreno per un eventuale sostituzione, i nomi più gettonati sarebbero quelli di Giovanni Trapattoni e Gianfranco Zola.

Udinese, una crisi inspiegabile

Chi è online

 191 visitatori online