Sab02292020

Last update11:48:40

Back Valli

Cronaca delle Valli

Coredo: Disdetta la riunione sul Crossodromo, promossa da ConfCommercio?

  • PDF
Valutazione attuale: / 14
ScarsoOttimo 

Cles, 30 maggio 2013.Redazione

Ci era giunta notizia che ConfCommercio del Trentino, per mano del presidente Gianni Bort, avesse convocato i commercianti della zona per esprimere una valutazione e un parere sull'impatto ambientale derivante dalla realizzazione a Coredo di un crossodromo.

Ala: Quando la consegna della caserma ai Carabinieri?

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Ala, 29 maggio 2013. - Redazione

Perché la nuova Caserma dei carabinieri di Ala, ultimata da tempo, non è ancora utilizzata. La domanda è di Impegno Civile per Ala e Frazioni, l'Associazione di cittadini promossa e fondata dal battagliero Angelo Trainotti, che la pone al sindaco di Ala, con l'invito all'immediata consegna. Ecco la nota che ci è pervenuta in redazione.

Lago di Caldonazzo, richiesto lo stato di calamità

  • PDF

Trento, 21 maggio 2013. - Redazione

Incontro tra operatori economici, Provincia e protezione civile per valutare la situazione dell'acqua all'indomani delle forti piogge. Mellarini: "Disponibili a valutare la richiesta delle amministrazioni comunali". Operatori e Provincia, con l'assessore Mellarini accompagnato dai dirigenti della protezione civile e del servizio bacini montani, si sono riuniti attorno ad un tavolo, ieri pomeriggio, nella sede di Confcommercio Trentino, per valutare la situazione del lago di Caldonazzo, ben oltre il livello di guardia, e che ha provocato ingenti danni alle strutture, compromettendo in maniera grave l'avvio della stagione turistica. Gli imprenditori delle attività insistenti sulle rive del lago sono, infatti, fortemente preoccupati per la frequenza con cui si stanno verificando, negli anni, questi fenomeni.

Cavalese: 'Spariti' i bus a idrogeno. Se ne occuperà la Corte dei Conti?

  • PDF
Valutazione attuale: / 4
ScarsoOttimo 

Cavalese, 9 aprile 2013.Redazione

Fa scalpore la pubblica denuncia di Michele De Luca sull'acquisto di bus a idrogeno e sulla conseguente realizzazione di una stazione di rifornimento a Panchià, tutto a spese della Provincia. Una cifra non indifferente se supera 1,5 milioni di euro, solo per stazione, mentre altrettanti sabbero stati spesi per la conversione a idrogeneno.

Copertura rete GSM in località Sega di Ala

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Ala, 2 aprile 2013. - di Angelo Trainotti *

In data 04.03.2013 il Gruppo della "Bussola di Ala" con una nota inviata ai quotidiani locali accusava "Impegno civile per Ala e Frazioni" di false informazioni sul servizio di telefonia mobile esistente a Sega di Ala. Informava altresi' che la localita' turistica ed i luoghi ad essa circostanti erano coperti da segnale di telefonia mobile.

Ex imprenditrice senza stipendio con un debito di 1 milione di euro verso Equitalia

  • PDF

Trento, 15 marzo 2013. - a cura di Confesercenti di Trento

Confesercenti: "Il problema riguarda un sistema e un meccanismo perverso e inaccettabile che non lascia spazio ad azioni di tutela e garanzia per gli imprenditori". Confesercenti del Trentino in merito alla vicenda della ex imprenditrice dell'Oltresarca - con tre figli a carico, un milione di euro da pagare a Equitalia e che non ha neanche più di che vivere - ribadisce lo sconcerto davanti a simili situazioni.

Folgarida-Marileva, in azione l'elisoccorso

  • PDF

Malé, 11 marzo 2013. - Redazione

Giornata di intenso lavoro per i soccorritori della "Pesa", comprensorio di Folgarida Marileva. Oltre ai numerosi interventi di rou, verso le 13.00, interveniva l'elisoccorso di Trento per una bambina che, durante la lezione di sci con il maestro, si procurava una brutta frattura alla gamba. Veniva immediatamente trasportata in elicottero con la mamma all'Ospedale S.Chiara di Trento.

La Malgara Chiari & Forti non versa i contributi Laborfonds

  • PDF

Rovereto, 11 marzo 2013. - di Sebastaino Pira e Massimo Barletta *

La Malgara Chiari e Forti di Avio è ancora una volta in primo piano per le spettanze non versate ai propri dipendenti. Questa volta si tratta dei versamenti sul fondo Laborfonds. Il problema che sta suscitando sempre più preoccupazione tra i lavoratori riguarda una sessantina di loro su un totale di 143. Dal secondo trimestre 2010 l'azienda non provvede ai versamenti se si esclude un solo versamento trimestrale peraltro non riconosciuto dal fondo pensioni per palesi irregolarità.

Subaru chiude, ancora un colpo all’occupazione

  • PDF

Ala, 4 marzo 2013.Redazione

La Subaru Italia chiude lo stabilimento di Ala e trasferisce l'attività a Milano. I dipendenti o vanno a Milano oppure si licenziano: questo è lo sbocco scontato. Ironia della sorte, solo da qualche mese è stato inaugurato il sottopasso, finanziato dalla Provincia autonoma, per consentire l'accesso diretto dei mezzi pesanti all'Azienda.

Chi è online

 306 visitatori e 1 utente online