Predaia sotto inchiesta

Valutazione attuale: / 6
ScarsoOttimo 

Cles, 3 ottobre 2019. - Redazione

Al vaglio della procura della corte dei conti una consulenza "facile" decisa dalla amministrazione comunale di Predaia sulla organizzazione del personale.

L'incarico era stato dato allo studio di consulenza CG20 Change Gaps Opportunities srl di San Lazzaro di Savena (BO), costo 45 mila€.

Sulla delibera "incriminata" i gruppi di minoranza Predaia Unita e Predaia Futura avevano presentato una interrogazione al sindaco Forno (vedi nostro articolo).

Secondo il "j'accusa" del dottor Marco Valerio Pozzato, procuratore regionale della magistratura contabile, la consulenza affidata all'esterno dall'amministrazione comunale non era giustificata perché la riorganizzazione del personale non era un piano di alta specializzazione.

Sempre secondo il "j'accuse" le maggiori responsabilità ricadono sul segretario comunale Pasolli, mentre gli amministratori, sindaco e giunta, sono "colpevoli" di "negligenza concretatesi nella sprezzante trascuratezza dei propri doveri".

Ora dovrà pronunciarsi la sezione giurisdizionale della corte dei conti.

Tuttavia, i "guai" per quell'amministrazione comunale non si limiterebbero alla consulenza per la riorganizzazione del personale.

Infatti, ci risulta che sotto inchiesta ci siano anche gli incarichi esterni per la realizzazione della rotatoria di Mollaro, di cui si sono occupati con specifici atti ispettivi i gruppi di minoranza del consiglio comunale.

D'altro canto, uno dei "cavalli di battaglia" del procuratore Pozzato sono il controllo e la verifica della legittimità degli incarichi esterni e delle consulenze decisi dalla pubblica amministrazione di qualsiasi ordine e grado e conferiti, spesso a vita, ai soliti noti, familiari compresi, in violazione del criterio della rotazione.

Predaia sotto inchiesta