Ven12132019

Last update03:13:45

Back Valli Valli del Trentino Vallagarina La Valdastico è preistoria

La Valdastico è preistoria

  • PDF
Valutazione attuale: / 2
ScarsoOttimo 

Ala (Vallagarina-Trentino), 8 novembre 2019. - Redazione*

"La Valdastico appartiene alla preistoria": dopo l'approvazione dell'ordine del giorno presentato dal Pd contro l'A31 da parte dal consiglio comunale di Ala (gran parte della giunta s'è astenuta) anche il movimento 5 stelle di Ala dice la sua.

A parlare è il consigliere comunale Angelo Trainotti, che analizza il dibattito sull'autostrada, tornata alle cronache con l'insediamento del nuovo governo provinciale. "Suscita stupore che venga rispolverata e riproposta all'attenzione dei media", infatti, "pareva chiaro che la Valdastico fosse un progetto inutile e superato da molti anni" "Da più parti" spiega Trainotti citando uno studio dell'Università di Trento, "era stato evidenziato che l'opera non avrebbe avuto effetti sul traffico attuale, in particolare in Valsugana. Ne avrebbe goduto forse solo l'alto vicentino: il traffico proveniente da est avrebbe utilizzato la ss47 (Valsugana), più breve e meno onerosa, e quello da ovest l'autostrada del Brennero. Il rapporto costi benefici appariva insostenibile, pensando che i proventi della gestione non avrebbero garantito la copertura dei costi neanche fra 50 anni". La manutenzione?

"Non serve molta fantasia per immaginare chi coprirebbe la differenza. È un investimento senza alcuna convenienza, privo di razionalità e esclusivamente politico: soldi buttati. L'unica logica potrebbe essere legata all'A4, interessata all'avvio dei cantieri per il rinnovo della concessione; ma sarebbe un bagno di sangue per l'economia nazionale". Non tutto il consiglio però ad Ala s'è espresso così nettamente. Anzi, è stato proposto da un consigliere di maggioranza un emendamento, bocciato, che limitava il no al tracciato con uscita a Rovereto sud. "Una proposta caldeggiata della Giunta (esclusa l'assessore Tomasi del Pd, ndr) presentata durante il dibattimento", commenta Trainotti, "incredibilmente messa ai voti quando il Regolamento consiliare non lo prevede e rigettata dai proponenti dell'o.d.g.col netto rifiuto a ogni variazione di testo".

Peraltro anche il voto sull'ordine del giorno definitivo ha restituito posizioni simili: astenuti il sindaco Soini, gli assessori Lorenzini, Speziosi e Gatti e il consigliere Rossi. A favore Pd (4 voti), la Bussola (3), ed i 5 stelle (1). "Appare faziosa l'astensione della Giunta nella votazione sull'o.d.g. e l'affermazione del Sindaco che giustificava l'espressione di un parere sulla realizzazione dell'opera solo a fronte di un progetto esecutivo" commentava Trainotti.

*Lo staff del Movimento 5 Stelle di Ala

La Valdastico è preistoria

Chi è online

 680 visitatori e 1 utente online