Aldeno: Arriva l'IMU, nuova spremuta per i cittadini

Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

Aldeno, 3 aprile 2012. - Il consiglio comunale di Aldeno ha approvato, lo scorso lunedì 2 aprile, le aliquote dell' Imu, l'imposta comunale sugli immobili. Il consigliere comunale Mirko Bisesti, intrevendendo  nel dibattito ha detto che "l'IMU è un'ammazza famiglie, macelleria sociale pura, perché colpirà chi ora é più in difficoltà."  Durante la discussione ha poi criticato il governo Monti per aver stravolto l'impostazione federalista dell'IMU,  proposta dalla Lega Nord.

Bisesti  aveva inutilmente proposto che l'aliquota sulla prima fase fosse contenuta nella misura minima, ottenendo il rifiuto della maggioranza. I cittadini di Aldeno dovranno pagare, quindi, le tasse sulla prima e sulla seconda casa, sui terreni agricoli e sulle proprietà immobiliari senza nessuna riduzione! In un momento di forte crisi economica, con disoccupati, cassintegrati e giovani senza lavoro imporre l'aliquota massima sulla prima casa é inaccettabile.

Il gettito trattenuto nelle casse comunali sarà solo quello della prima casa, mentre quello degli altri cespiti che ammonta a 77.000 euro andrà a Roma ad alimentare la politica recessiva del governo Monti.

Bisesti, al termine del suo intervento di forte e motivata opposizione, ha detto: "Il comune  sarà soltanto l'esattore, svuotando le tasche dei suoi cittadini per mandare i soldi a Roma... I tempi dello Sceriffo di Nottingham sono dunque tornati." 

Alla fine, il consiglio comunale di Aldeno ha approvato la proposta della maggioranza e del sindaco: nuova spremuta dei cittadini!




Aldeno: Arriva l'IMU, nuova spremuta per i cittadini