Mar05262020

Last update04:20:36

Back Valli Valli del Trentino Valle di Fassa Tavolo di lavoro del Comun General de Fascia

Tavolo di lavoro del Comun General de Fascia

  • PDF
Valutazione attuale: / 1
ScarsoOttimo 

Canazei (Valle di Fassa - Trentino), 23 aprile 2020. - Redazione*

Il tavolo di esperti organizzato e coordinato dal Comun general de Fascia che ha come obiettivo quello di elaborare e proporre al territorio strategie di sviluppo, anche a seguito del Covid-19, è ormai definito e a breve inizierà a lavorare.

Una grande novità di questo tavolo sta nel fatto che i membri sono esperti del proprio settore e sono stati selezionati non solo a livello locale ma anche a livello regionale e addirittura nazionale; le persone che siederanno "virtualmente" al tavolo hanno un livello di preparazione, conoscenza ed esperienza invidiabile. Di seguito, molto brevemente, si vogliono presentare i tecnici che opereranno nel bene della Val di Fassa.

Il gruppo di lavoro terrà conto, logicamente, dell'aspetto sanitario, in quanto si crede che ogni proposta di ripartenza e sviluppo vada valutata anche dal punto di vista medico – sanitario; per tale ragione il tavolo si avvarrà della competenza del dottor Luca Nardelli, referente per il Distretto Est dell'Azienda Sanitaria Provinciale. Un'altra tematica che in questo momento sta fortemente preoccupando gli operatori economici è l'incertezza circa le responsabilità di chi opera nel settore turistico ed economico, perciò si è ritenuto opportuno coinvolgere il commercialista dott. Giancarlo Torghele e l'avvocato Lorenzo Eccher; poter svolgere la propria attività economica sapendo con un elevato grado di certezza quali sono i rischi e le limitazioni imposte, è certamente un bisogno delle nostre attività economiche. Tali figure professionali aiuteranno certamente anche gli altri membri nel capire con precisione i prossimi decreti ministeriali e provinciali che verranno emanati.
L'ambito predominante all'interno del tavolo, chiaramente, è però quello economico-turistico, essendo la Val di Fassa una realtà territoriale nella quale buona parte dell'economia ruota attorno al turismo. Hanno dato la loro piena disponibilità per la partecipazione alla task force il professore universitario, esperto in marketing e pianificazione territoriale, Umberto Martini e addirittura l'ex Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali, con delega al turismo sen. Gian Marco Centinaio, i quali potranno portare la loro esperienza in tema di sviluppo economico-turistico all'interno del tavolo.

L'imprenditore Giulio Misconel porterà la sua esperienza in materia economica, con particolare attenzione al settore dell'edilizia e dell'artigianato, mentre Carlo Vadagnini, presidente della Cassa Rurale Dolomiti, contribuirà portando sul tavolo gli aspetti legati al mondo creditizio.

Due donne della Val di Fassa, infine, porteranno sul tavolo la loro competenza specifica rispettivamente in ambito turistico-territoriale, la vicepresidente dell'Apt di Fassa Elisa Maccagni, e nel campo della comunicazione, Virna Pierobon. Due elementi fondamentali in quanto daranno al tavolo gli input "locali" necessari per contestualizzare al meglio le problematiche e le opportune strategie da attuare.

Il tavolo, come si evince facilmente dai nomi sopra esposti, oltre ad avere un'elevatissima qualità, è e vuole essere apolitico; sarà coordinato dalla Procuradora e Senatrice Elena Testor e dal Consiglierei Provinciale Luca Guglielmi, in modo da poter efficacemente riportare nelle Amministrazioni Pubbliche locali, ma anche a Trento e a Roma, gli indirizzi elaborati dal tavolo stesso.

Diversamente da altri gruppi di lavoro istituiti di recente sul territorio, non sono previste le associazioni rappresentative delle varie categorie, in quanto il metodo di lavoro sarà diverso per cercare di raggiungere gli obiettivi prefissati. Il gruppo di lavoro sarà stimolato attraverso audizioni e segnalazioni delle varie categorie economiche e avrà come spunto di partenza gli esiti del questionario elaborato dal Comun general de Fascia e che da qui a breve verrà somministrato sul territorio fassano. Nessuna categoria sarà quindi esclusa ma avrà certamente l'opportunità di sottoporre all'attenzione della task force le proprie considerazioni e proposte.

Il fatto che persone di questo spessore si siano messe a disposizione gratuitamente della Val di Fassa non può che inorgoglirci e ci fa credere che questo gruppo, con cuore e senso di responsabilità, possa portare un grande contributo al nostro territorio ed alla nostra Comunità.

* comunicato

Tavolo di lavoro del Comun General de Fascia

Chi è online

 325 visitatori online