Mar10202020

Last update08:29:48

Back Valli Valli del Trentino Valle di Fiemme Nuovo attacco alle greggi in Trentino da parte dell'orso M49

Nuovo attacco alle greggi in Trentino da parte dell'orso M49

  • PDF
Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Cavalese, 9 agosto 2020. di Dario Buscema

Val di Fiemme, un posto da sogno, incastonato tra le splendide montagne del Trentino che per i pastori e le proprie greggi, si sta rivelando essere la sede di un incubo. E' di domenica mattina la scoperta di una nuova strage presso Malga Agnelezza, nuovamente colpita, a distanza di nemmeno un mese, dall'attacco questa volta dell'orso M49, esemplare dichiarato problematico da più di un esperto zoologo.

La predazione, certificata dagli organi forestali preposti, ha riguardato due ovini e tre caprini; quest'ultimi sono stati soppressi per le gravi lesioni riportate. Un duro colpo per gli allevatori che vedono ancora una volta i propri animali attraversati da atroci sofferenze, che guardano agli occhi del padrone con la pelle squarciata e il mantello grondante di sangue e che sembrano chiedergli perché tutto questo sia accaduto.

"E' in quel preciso momento che l'allevatore si sente impotente dinnanzi alla strage, colpevolizzandosi addirittura per non aver potuto difendere il suo bestiame, ma quando gli animali sono protetti da reti elettrificate alte un metro e mezzo, che pare a nulla servano per fermare i predatori, allora oltre allo sconforto monta pure la rabbia".

Le parole di Alberto Nones e della figlia , gestori della Malga, fungono da comun denominatore per i rappresentanti della categoria, che chiedono a gran voce di essere tutelati. "Qui iniziamo ad avere paura, non solo per l'incolumità degli animali ma anche per la nostra: ora siamo in trincea con i lupi e l'orso M49 che si aggirano in prossimità delle malghe, ma per ora dalla Provincia solo silenzi; ci auguriamo solo di non essere costretti ad affrontare mai situazioni ben più gravi, ma la fatalità sembra ormai essere - a detta di molti - solo questione di tempo" ha concluso preoccupato Nones.

Nuovo attacco alle greggi in Trentino da parte dell'orso M49

Chi è online

 182 visitatori online