Lozzer: "Da Cavalese un forte messaggio per la biodiversità nell'ecosistema alpino"

Valutazione attuale: / 3
ScarsoOttimo 

Cavalese biodiversitàCavalese, 27 novembre 2015. - Redazione

Si è tenuto ieri sera al Palafiemme di Cavalese il convegno dal titolo " La tutela dell'ambiente nell'Unione Europea – Sfide e opportunità per la biodiversità alpina". A fare gli onori di casa il consigliere provinciale Graziano Lozzer.

Hanno partecipato anche, a testimonianza della grande valenza degli argomenti trattati, due europarlamentari:l'on. Herbert Dorfmann e l'on. Giovanni La Via. Presenti anche il senatore Franco Panizza e l'assessore Mauro Gilmozzi.

Il consigliere Lozzer ha voluto lanciare da Cavalese un forte messaggio a favore della biodiversità perché qui c'è il cuore delle Valli dell'Avisio e da Cavalese parte il progetto di coinvolgere ed educare i cittadini nella tutela della biodiversità nel nostro territorio.

E la risposta dei cittadini è stata piena.

Inoltre, lusinghiera è stata la partecipazione di agricoltori della Valle di Fiemme, di Fassa, Cembra, Bersntol (Valle dei Mocheni), e di amministratori locali.

Il consigliere Lozzer, nel corso del suo intervento, ha messo in luce un dato molto significativo. L'Italia, con un trentesimo di superficie agricola Ue, detiene il 50% della biodiversità vegetale e il 30% di quella animale dell'intera Comunità. Un patrimonio che va salvaguardato e potenziato anche con nuovi investimenti.

Lozzer ha spiegato come la biodiversità, nei nostri territori, è garantita e custodita con tenacia dalle piccole aziende agricole di montagna, grazie alla vocazione della multifunzionalità, in un rapporto sempre più stretto con le istituzioni molto sensibili alla tutela della biodiversità alpina.

Cavalese sulla biodiversità alpina

Locandina - Convegno di  Cavalese sulla biodiversità alpina

Lozzer: