Scoperto il caseificio galeotto: è Il caseificio sociale di Coredo

Valutazione attuale: / 10
ScarsoOttimo 

Caseificio sociale CoredoI fatti sarebbero accaduti all'inizio dell'estate. L'indagine, ancora in corso, ha portato al sequestro di alcune forme di formaggio "inquinate" e alla denuncia del presidente del caseificio

Cles, 19 dicembre 2017. - di Andrea Tumiotto*

Sotto inchiesta il caseificio sociale di Coredo, dunque, per aver venduto formaggio prodotto con latte crudo che conteneva un batterio: l'Escherichia coli. L'indagine è partita, dopo che i genitori di un bambino, ricoverato in ospedale, avevano segnalato che il formaggio mangiato dal loro figlio, era stato acquistato in quel caseificio.

Le indagini, condotte dal p.m. Maria Colpani, avevano portato al sequestro di alcune forme di formaggio che contenevano l' Escherichia coli e alla denuncia del presidente del caseificio.

La vicenda, benché datata, aveva trovato "ospitalità" sulla stampa e alla Tv, alcune settimane fa, mentre il caseificio era rimasto anonimo.

Non appena a conoscenza che il caseificio fosse quello di Coredo, abbiamo ritenuto doveroso, per la tutela della salute dei cittadini e per elementari ragioni di trasparenza , dare un nome al caseificio galeotto, rimasto fino ad ora anonimo.

Nel corso della giornata, abbiamo telefonato più volte al caseificio di Coredo per parlare con il presidente e sentire la sua versione dei fatti. Lo abbiamo cercato, inutilmente, anche al suo cellulare. La nostra netta impressione è che abbia voluto evitarci.

* da "La Voce del Trentino"

Scoperto il caseificio galeotto: è Il caseificio sociale di Coredo