Mar07232019

Last update04:25:23

Back Valli Valli del Trentino Valle di Non “Modesto’s Day” – Casa Sogno in festa (13 luglio 2019)

“Modesto’s Day” – Casa Sogno in festa (13 luglio 2019)

  • PDF
Valutazione attuale: / 5
ScarsoOttimo 

Rumo (Valle di Non - Trentino), 27 giugno 2019. - Redazione*

La casa, denominata Casa Sogno, è formata da un ampio refettorio capace di ospitare circa 150 ragazzi, una stanza adibita a cucina, un'infermeria, n. 4 bagni con annesse docce e n. 2 capienti magazzini, oltre che da un circostante prato utilizzato per le varie attività ludico-educative e per il posizionamento delle tende nelle quali i ragazzi dormono. In quest'area, situata in località Fontane a Mocenigo, hanno luogo i campi estivi per ragazzi, bambini, anziani e famiglie non solo dei vari gruppi Rangers e Millemani, ma anche di altri gruppi parrocchiali della Val di Non.

Per dare la giusta garanzia di continuità ed efficienza gestionale alla "Casa Sogno", oltre che per mantenere ben fermo l'impegno nei percorsi educativi e nelle opere di solidarietà, è così stata costituita a fine 2016 la Fondazione, che è poi stata riconosciuta da PAT il 6 settembre 2018 con contestuale iscrizione al Registro provinciale delle persone giuridiche private al n. 314.

LA FONDAZIONE P. MODESTO IL PROGETTO CASA SOGNO

La Fondazione P. Modesto (nella foto2) si occupa di attività caritative, progetti educativi, sociali e di solidarietà, così come fortemente voluto da Padre Modesto Paris, Agostiniano Scalzo scomparso il 31 maggio 2017, al quale è intitolata la Fondazione stessa con il fine di proseguirne la sua opera. Essa è il motore pulsante del Movimento Rangers di cui fanno parte ben 10 associazioni di ragazzi e famiglie, con più di 300 iscritti, operanti in Trentino, a Genova, Torino e Spoleto, luoghi nei quali Padre Modesto ha svolto la sua attività pastorale. Grande fiducia nelle persone e nelle capacità di ciascuno di essere un bene per gli altri, incessante desiderio di occuparsi degli ultimi sia in termini economici che relazionali, attenzione alle fragilità sociali e personali, attività caritative e missionarie in Romania, Camerun, Filippine, ma anche nelle "periferie" delle nostre città, attenzione a far crescere bambini e giovani con un'educazione autenticamente ispirata a valori umani e cristiani. Il tu¬o sempre mosso dalla più totale gratuità e da una instancabile capacità di creare occasioni di incontro, di aiuto, di solidarietà, di riflessione con un'estrema attenzione alla concretezza. E' questo ciò che ispirava l'azione di Padre Modesto e questo ciò che ispira l'azione della Fondazione a lui intitolata. Non parole, ma fatti. Azioni, continue e costanti, che segnano la vita di tanti e cambiano la vita di molti di più.

IL FONDATORE

P. Modesto Paris nasce il 22 agosto 1957 a Mione di Rumo, un piccolo paese della Val di Non, in Trentino. A 12 anni parte per Genova per entrare in seminario per diventare Frate Agostiniano Scalzo. A 26 anni viene ordinato sacerdote da Papa Giovanni Paolo II. Durante la sua missione pastorale, P. Modesto presta servizio a Genova, Spoleto (PG), Collegno (TO) per poi tornare al Santuario della Madonnetta (GE). In ciascun luogo fonda gruppi di volontariato per giovani e adulti: le associazioni Movimento Rangers e Millemani per gli altri. P. Modesto è l'anima propulsiva di centinaia di attività che dal 1984 proseguono senza sosta: campi, gite, bivacchi, musical a scopo benefico. Missione e attività che lo hanno visto sempre in prima linea con un esercito di volontari che da oltre trentanni lo hanno seguito in tu¬e le avventure. Nel settembre 2015 gli viene diagnosticata la SLA (Sclerosi Laterale Amiotrofica). La malattia lo porta a ripercorrere il film della sua vita attraverso la lente coloratissima di una Fede viva, aperta e gioiosa che, come riporta lui stesso, lo ha contagiato fin da piccolo e non lo ha mai abbandonato. Nel maggio 2017, arriva la sfida più grande: continuare a vivere respirando artificialmente o optare per la sedazione profonda. P. Modesto dice ancora una volta il suo SI' alla vita perché, scrive, "amo la vita in ogni sua sfaccettatura". Il 31 maggio 2017 si spegne all'ospedale di Villa Scassi di Genova.

* dalla Brochure Fondazione P. Modesto

“Modesto’s Day” – Casa Sogno in festa (13 luglio 2019)
Banner