Gio12022021

Last update10:43:55

Back Valli Valli del Trentino Valle di Non Mirko Endrizzi “Re del tortel di patate” nuovo presidente del caseificio di Coredo

Mirko Endrizzi “Re del tortel di patate” nuovo presidente del caseificio di Coredo

  • PDF
Valutazione attuale: / 17
ScarsoOttimo 

Cles (Trentino), 22 agosto 2021. Redazione

Dal sito internet della cooperazione trentina, apprendiamo le modifiche delle cariche del consiglio di amministrazione del chiacchieratissimo Caseificio di Coredo, sotto indagine dalla Procura della Repubblica di Trento per svariati reati, tra i quali quello di lesioni personali gravissime nei confronti di un bambino all'epoca dei fatti, di soli 4 anni.

Tutto accade nel giugno 2017, quando il piccolo dopo aver mangiato il formaggio "Due Laghi", prodotto ed acquistato presso quel caseificio, venne colpito da una infezione intestinale causata da un batterio (Escherichia coli).

Il bambino tutt'ora in condizioni gravissime venne ricoverato in ospedale, prima al nosocomio di Cles, poi al Santa Chiara di Trento e successivamente trasferito per la gravità delle sue condizioni, al Pediatrico della Clinica universitaria di Padova.
Come già detto, a seguito di quel dramma, furono avviate le indagini da parte della Procura della Repubblica di Trento.
Dopo gli accertamenti dell'APSS (Azienda provinciale per i servizi sanitari) e dei carabinieri del NAS, alcune forme di formaggio del Caseificio di Coredo che contenevano il batterio incriminato vennero sequestrate.

Nel mirino sono finiti l'ex presidente dell'azienda Biasi Lorenzo e il responsabile del sistema di auto controllo nonché attuale casaro Gianluca Fornasari.
Il processo è in corso al tribunale di Trento e l'ultima udienza è stata caratterizzata da una testimonianza choc, dove un dipendente dell'azienda ha testimoniato che il tubo dell'autocisterna durante la raccolta del latte presso i conferitori toccava a terra su terreno spesso sporco di terra e letame, lo stesso tubo nel momento dello scarico del latte nelle vasche di affioramento o nella cisterna del caseificio veniva posizionato a diretto contatto con il latte che veniva poi usato per produrre anche il formaggio a latte crudo, come il "Due Laghi", l'operaio aveva segnalato la criticità ai responsabili della latteria ma era stato liquidato con: "l'abbiamo sempre fatto".

Di recente è stata modificata la struttura dirigenziale dell'azienda, a Biasi Lorenzo subentra Mirko Endrizzi di Fai della Paganella già vicepresidente all'epoca della drammatica vicenda, mentre la seconda carica è stata assegnata a Alessandro Stimpfl titolare di una azienda agricola nella frazione di Vervò del comune di Predaia.
Mirko Endrizzi oltre ad essere il "re dei tortel di patate" (fonte quotidiano Trentino), è titolare di un'azienda a prevalente indirizzo zootecnico a Fai della Paganella con annesso agriturismo "Il Filo d'Erba".

L'Azienda commercia latte crudo tramite un distributore automatico in funzione 24 h su 24.
L'Endrizzi è stato tra i protagonisti dello spot di McDonald's, sulle principali emittenti nazionali. La pubblicità punta alla filiera della carne bovina della multinazionale, raccontata attraverso alcune delle storie dei 15.000 allevatori che ne fanno parte.

Nel 2006 lo stesso Endrizzi contribuì alla crisi del Comune di Fai della Paganella e al suo scioglimento. Infatti, diede le dimissioni da consigliere comunale e da assessore alle foreste assieme ad altri membri di maggioranza che si aggiunsero a quelli di minoranza, costringendo così il sindaco Mauro Cipriano a gettare la spugna.

Ma la "fregola" di amministrare il proprio comune lo ha portato a candidarsi nuovamente nel 2020 a sostegno dell'attuale sindaco di Fai della Paganella Mariavittoria Mottes, dove ha ottenuto 80 preferenze, risultando il 3° nella classifica delle preferenze ed è stato premiato con la carica di Vicesindaco.

Ancora su Mirko Endrizzi sappiamo che la fondazione Mach gli ha corrisposto nel 2015, con procedura di affidamento diretto per attività didattica, come unico partecipante, un importo di 1.500 euro.

Ancora, nel 2016 la "fortunata" azienda agricola dell'Endrizzi risultava essere l'unica invitata a procedere alla gara di affidamento diretto per attività didattica (c/o azienda agricola: n. 20 visite tecniche da ottobre 2016 a giugno 2017), ricevendo 3.000 euro.

Nuovamente la procedura di cui sopra si è ripetuta per l'anno 2018 con un importo liquidato di 3.000 euro, per l'anno 2019 con una somma retribuita di 3.600 euro ed ancora per l'anno scolastico 2019/2020 per altri 3.294 euro.

La fortunata azienda o è l'unica così perfetta per la didattica (sic!), al punto tale che la Fondazione Mach non può far a meno di avvalersi di una cosi perfezionata azienda o la buona sorte l'appoggia!

Mirko Endrizzi “Re del tortel di patate” nuovo presidente del caseificio di Coredo

Chi è online

 296 visitatori e 1 utente online